radiokafka.it
Sylvia Plath – “Ariel”
Stasi nel buio. Poi l’insostanziale azzurro riversarsi di altura e lontananze. Leonessa di Dio, come ci compenetriamo, perno di talloni e ginocchia! – Il solco si fende e passa, fratell…