nimtara.it
DAGGER: CAPITOLO 1.7 | | NIMTARA
Una melodia riempiva la stanza. Martine avrebbe continuato a dormire, il suono della voce di Josh Groban che proveniva da qualche parte vicino alla sua testa le conciliava il sonno. Ma la vibrazione aveva fatto volare il cellulare sul pavimento, e adesso il piccolo aggeggio ruotava disperato sul marmo. "Mmm!" mugugnò la ragazza, girandosi come un caimano tra le lenzuola e allungando il braccio verso il cellulare. Purtroppo calcolò male la distanza dal bordo del materasso, e planò a terra. Tra mille imprecazioni, e un dolore lancinante al fianco, cercò di ricordare dove si trovasse. Gli occhi semichiusi le diedero una visione poco chiara della stanza, ma in pochi secondi riconobbe la sagoma delle sedie, il tavolo e la cucina in lontananza. Era in salotto, sul divano di Faith. La sera prima avevano ecceduto nei festeggiamenti e, sebbene stanca morta, non riusciva a dormire. Così, non appena Faith s'era addormentata, mugugnando ripetutamente I'm not being funny, aveva preso la coperta e