nandocan.it
Renzi: giocate pure se volete ma il pallone ce l'ho io |
Foto Federico Bernini/LaPresse Roma, 30 aprile 2018 - A portar via il pallone nella partita tra piddini e grillini per il governo, Matteo Renzi, dimissionario per burla, non ha voluto aspettare neppure il fischio di inizio. Lo ha fatto dallo schermo televisivo di una RAI a lui devota (ancora per poco), nella trasmissione domenicale di Fabio Fazio gentilmente concessa. Volete decidere in direzione se aprire un tavolo di confronto? Ha detto da lì al suo partito. Giusto, ci mancherebbe, siamo o non siamo un partito democratico? Il tavolo apriamolo pure, anzi facciamolo in streaming, ma non per trattare su un programma di governo. Chi ha perso secondo me non può andare al governo. Con i vincitori del 4 marzo, Lega e 5 stelle, ripartiamo dal 4 dicembre 2016, da quella vittoria dei NO al referendum costituzionale che è stata la vera data di inizio delle sventure politiche. Non solo nostre, sostiene Renzi, del Paese intero. Ci dicano i vincitori come intendono cambiare le istituzioni, che di