nandocan.it
Pisapia e le bufale in rete |
Roma, 2 febbraio 2017 - "Un arbitro contro le bugie della Rete", chiede, così titolando sulla "Repubblica" di oggi, anche un giurista e un politico progressista come Giuliano Pisapia, riconoscendo che "non è facile trovare una soluzione equilibrata" ed elencando alcune delle proposte avanzate in questi anni, a cominciare da quella del Presidente dell'Antitrust, Pitruzzella, che ipotizza agenzie pubbliche "per contrastare la diffusione di bufale con interventi rapidi e incisivi per la loro rimozione (prevedibili i commenti negativi sui social)". In conclusione, l'ex sindaco di Milano propone invece, a garanzia di tutti, "un soggetto autonomo e indipendente, in cui siano rappresentate le diverse realtà interessate" con l'obbiettivo di "ridurre i danni di un uso improprio di una grande ricchezza come internet, evitando decisioni discrezionali e ingiuste censure preventive". Chi mi conosce sa che sono, come l'associazione di cui faccio parte, "Articolo21", contro i bavagli e la censura