nandocan.it
Napolitano contro Renzi. Caffè del 12 maggio |
Se l'ex presidente Napolitano si associa alle critiche della senatrice Cattaneo alla politica di Renzi sulla ricerca una ragione c'è, ed è che anche la sua protezione può avere un limite, così come il sacrificio dell'interesse pubblico a favore dell'imprenditoria privata che appare una costante dell'iniziativa governativa da Berlusconi in poi. Di che si tratta? Come è noto, sull'area in cui si è tenuta l'Expo, a Milano, il governo guidato da Matteo Renzi vuole realizzare un enorme centro di ricerca. Si chiamerà Human Technopole e raggrupperà 1.500 studiosi delle cosiddette scienze della vita. Un progetto ambizioso, per cui il premier ha detto di voler investire un miliardo e mezzo in dieci anni. Ora nessuno dubita che investire nella ricerca sia una priorità fin troppo a lungo trascurata, ma il governo, anziché fare un bando aperto a tutti gli enti di ricerca, ha deciso con un decreto legge di assegnare il progetto a una fondazione pubblica guidata da privati. l'IIT, istituto italiano