nandocan.it
Migranti, tre proposte per riformare le leggi (e rispondere alle polemiche) |
Provenienti ciascuna da diverse sigle del terzo settore e del volontariato, hanno molti punti in comune. Chiedono un ribaltamento di prospettiva: basta muri, riapriamo le frontiere e permettiamo ai migranti di entrare legalmente per stroncare il traffico di essere umani. ***dal Redattore sociale, 4 maggio 2017 - Il cuore della riforma è uno solo: riaprire le frontiere dell'Italia e permettere ai migranti di entrarci legalmente. Senza dover ricorrere ai trafficanti di esseri umani. Sono tre, per ora, le proposte che vengono dal mondo del volontariato e del terzo settore per cambiare radicalmente la legislazione sull'immigrazione e lasciarsi alle spalle la Bossi-Fini e tutti gli altri provvedimenti degli ultimi dieci anni che hanno man mano introdotto paletti e ostacoli all'ingresso nel Belpaese. Sono state presentate in questi mesi. La prima è frutto del lavoro dell'Associazione studi giuridici sull'immigrazione (Asgi). La seconda è partita dai Radicali italiani e ha raccolto il