nandocan.it
La Bonino di destra? |
Roma, 3 marzo 2018 - Capita ogni tanto che qualcuno si stupisca che Emma Bonino è, per quanto riguarda la politica economica e la giustizia sociale, decisamente di destra o almeno più favorevole alla libertà di mercato che alla sua regolazione da parte dei poteri pubblici. E' accaduto per i suoi rapporti con Berlusconi e il suo governo, dal quale peraltro è stata segnalata per l'incarico più importante della sua carriera politica, quello di commissario europeo. Perfino Renzi può essere considerato più a sinistra di lei, anche se accanto alle sinistre la Bonino si è sempre ritrovata nella lotta per il divorzio e l'aborto, come oggi nella difesa dello ius soli e del diritto all'immigrazione. L'individualismo di tipo anglosassone a cui si ispira il liberalismo radicale difende i diritti civili e politici di ogni individuo ma non mette affatto in discussione il liberismo capitalista. Perciò, se Emma si è trovata ieri accanto alla Confindustria nell'invocare per la scuola italiana più