nandocan.it
Decreto toppa |
Con buona pace di Pietro Ichino e del Corriere della Sera, la dignità del lavoro dipende anche dalla stabilità.Anche se le misure annunciate dal governo, che comunque sembrano un primo passo nella giusta direzione, saranno efficaci solo se accompagnate da una vera lotta al lavoro nero, alla corruzione e all'evasione fiscale.(nandocan) ***di Massimo Marnetto, 3 luglio 2018 - Aumenta l'occupazione, ma calano le ore lavorate. Il lavoro si precarizza, si frammenta, si somma ai "lavoretti" e gonfia i dati Istat. Così gli occupati diventano preoccupati. Perché non sanno se il loro contratto verrà rinnovato alla scadenza. E questa preoccupazione mina la progettazione di autonomia (andare a vivere da soli), di genitorialità (fare figli), di indipendenza (mantenersi con il proprio lavoro). Ma anche il bisogno di rispetto mentre si lavora, perché chi non si adegua all'umiliazioni del datore, non viene più riconfermato. Allora chiamiamolo "Decreto Toppa" il provvedimento del governo che limita i