nandocan.it
Da Andreotti a Verdini, passando per Renzi |
Roma, 6 ottobre 2017 - Altro che l'eloquenza genericamente ansiosa di Ezio Mauro. A indicare con maggior precisione "il modo nuovo in cui una moderna sinistra deve agire" giustamente auspicato dall'ex direttore della Repubblica, ci ha pensato un sostituto procuratore di Pistoia, Fabio De Vizio, indicato oggi sullo stesso quotidiano da Sergio Rizzo come uno "fra i massimi esperti di evasione e riciclaggio". In 15 anni, grazie ai tre scudi fiscali dei governi Berlusconi e alla "collaborazione volontaria" del governo Renzi "sono stati regolarizzati, cioè ripuliti, 245 miliardi e mezzo di euro: 141 nella sola Svizzera. A un costo, ecco lo scandalo ancora più grande, assolutamente ridicolo per chi li aveva illecitamente esportati". Appena 11,7 miliardi, il 4,7per cento "un'aliquota ampiamente inferiore a quella sopportata dai contribuenti fedeli per imposte sui redditi Irpef,Irap e Iva negli stessi periodi in cui gli altri hanno inteso evaderle, investendole all'estero con rendimenti