nandocan.it
Brasile. O Carneval contro il governo |
Anche il carnevale brasiliano contro flessibilizzazione e lavoro precario (nandocan) ***di Livio Zanotti, 13 febbraio 2018 - Specchio dell'umore popolare, il carnevale brasiliano lo è sempre stato. E non mancava certo l'irriverenza verso il potere. Il suo sincretismo declinava però soprattutto religione e magia, desideri di favelas con sfoggi e sfavillii da quartieri alti, favola e realtà. Il carattere sovversivo del carnevale risale alle sue antichissime origini nell'Oriente mesopotamico. Tuttavia i samba, colonna sonora dei cortei mascherati che a ogni febbraio scendono dalle colline coperte di lamiere e mattoni fin giù per la città asfaltata, con luci e marciapiedi, cantavano l'allegria e la tristezza, l'amore e il tradimento, non la questione sociale. Era l'innata dolcezza del carattere brasiliano in vacanza dalle sofferenze della vita quotidiana! Quest'anno, alto come un altro dei grattacieli di San Paolo, un carro mostra draghi fiammeggianti che sembrano divorare ballerini in