nandocan.it
A chi sparla dell'antimafia |
Scrivendo da anni in Sicilia, Rino Giacalone è uno dei colleghi che più hanno pagato di persona per garantire ai suoi conterranei il diritto di essere informati sulle vicende più oscure di Cosa nostra. Un professionista, che ha seguito processi difficili e non si è mai tirato indietro quando c'era una storia scomoda da raccontare. Come i 96 cronisti e direttori di giornale che, per aver portato a conoscenza del pubblico lo sconcio di Mafia capitale, sono stati denunciati da alcuni avvocati per violazione del segreto istruttorio e per aver pubblicato brani di intercettazioni. Alla prima udienza del processo che si svolge stamani a piazzale Clodio avranno a fianco decine di colleghi che porteranno davanti al tribunale romano la loro solidarietà. Ma questa, come scrive il portavoce di articolo 21 Giuseppe Giulietti, "sarà solo la prima tappa di un percorso, deciso dal comitato per il #nobavaglio, che si è costituito nella sede della Fnsi, e che, oltre a manifestare solidarietà ai