gazzettadisalerno.it
“LA DONNA NELLA STORIA DI SALERNO” RACCONTATA DAL PROFESSOR GENNARO AVOSSA AL COMUNE DI SALERNO — Gazzetta di Salerno
“Mà! Ciccio mi tocca! Cì toccàme chè mamma nu’ vere”. Queste parole descrivono simpaticamente il rapporto tra due fidanzatini della fine degli anni ’40, ai quali, già promessi sposi, era consentito, in sere prestabilite, vedersi a casa della fidanzata per cenare con i familiari di lei. I genitori meno rigidi consentivano al promesso sposo di …
Aniello Palumbo