acsitaliatletica.it
LA MAGICA STAFFETTA DELLE ALLIEVE SI REGALA UN MERITATISSIMO TITOLO ITALIANO! - ACSI Italia Atletica
Dominare una staffetta 4x100 dalla prima corsia, con un tempo straordinario, oltretutto nel ruolo di outsider, ha il sapore dell’impresa sportiva. E in effetti di impresa parliamo per commentare lo splendido trionfo delle nostre ragazze ai Campionati Italiani Allievi di Rieti. Francesca La Greca, Carolina Parente, Ludovica Landi e Chiara Gala si sono rese protagoniste di una gara che ha regalato a tutti noi emozioni fortissime, di quelle che non vedevamo l’ora di rivivere anche in questa stagione, che finora era stata avara di successi tricolore. Solo il primo cambio ha avuto qualche piccolo problema, ma da lì in poi è stato un crescendo meraviglioso, con una fluidità nei cambi e una velocità nelle gambe che ha trascinato Chiara al traguardo nettamente al primo posto con un fantastico 47”31, settimo tempo di sempre in Italia per società. L’altra medaglia è arrivata da una delle protagoniste di questa 4x100, Ludovica Landi. Ludovica è giunta seconda nei 100hs, con un 14”20 inficiato da un forte vento contrario, ma con la grande soddisfazione di un piazzamento per lei inaspettato, visti i tempi delle iscritte, tra le quali lei figurava con il quarto accredito. Ma ai Campionati Italiani può succedere di tutto, e spesso le gerarchie vengono ribaltate, soprattutto se di mezzo c’è una ragazza dal grande temperamento come Ludovica. Grande rammarico invece nei 100 metri per Chiara Gala, che è giunta quarta a pochi millesimi dal terzo posto, in 12”06 (vento -1,1). Nonostante ciò Chiara ha tirato fuori tutto il suo carattere correndo una grande frazione nella staffetta. Questo è lo spirito giusto, le delusioni servono per crescere e bisogna sempre rialzarsi più forti di prima! Un bellissimo quinto posto è arrivato da un’altra protagonista della 4x100, Carolina Parente, nel salto triplo. Carolina, che è al primo anno di categoria, ha migliorato il suo primato sia in qualificazione che in finale, atterrando infine a 12,02, dimostrando le sue notevoli qualità, e si è prenotata per un ruolo da protagonista l’anno prossimo. Brava Carolina! Bella prova anche per Erika Fabiani nei 2000 siepi. Come lo scorso anno, Erika si esalta nelle occasioni che contano, e infatti nonostante una rovinosa caduta in riviera che le ha fatto perdere secondi preziosi, ha chiuso la gara al settimo posto con il suo nuovo personale a 7’09”32. Il giorno dopo nei 1500 non è riuscita ad esprimersi sui tempi del personale, correndo in 5’00”26. Nel martello c’è rammarico per la prova di Michela Teloni, che ha lanciato a 44,65, restando fuori dalla finale per poco più di un metro. Anche Sara Tonni nel peso non è riuscita a stare sui suoi livelli, chiudendo diciannovesima complessivamente con 11,32, mentre nel disco ha avuto qualche problema con i nulli, mentre Sofia D’Alessandro è rimasta poco sotto i 30 metri, 29,96. Nel salto in alto Flaminia Fracassi non è riuscita a ripetere la bella gara di 2 settimane fa, la cui misura le avrebbe regalato la finale, chiudendo purtroppo con 1,50. Tornando alle corse, l’altra protagonista della staffetta, Francesca La Greca, ha corso le batterie dei 100 metri chiudendo in 12”79, ad un centesimo dal suo primato, e i 100hs in 15”73. Negli 800 Alice Truzzi ha corso in 2’22”05, non lontanissima dal suo personale. Nei 1500 Emma Ingrassia e Viola Fedeli hanno chiuso rispettivamente in 5’10”70 e 5’12”73. Ruoli invertiti nei 3000, con 11’23”59 per Viola e 11’33”48 per Emma. Un bella notizia è arrivata lo scorso mercoledì da Quarrata, in provincia di Pistoia. Alessia Baldi ha corso i 400hs nel nuovo personale di 1’01”11, che abbassa di quasi tre decimi il suo vecchio record. Brava Alessia! Da Catania arrivano invece i risultati di Marta Castelli e Maria Antonietta Basile ai Campionati Nazionali Universitari. In condizioni di grande caldo, Marta ha corso i 1500 in 4’38”13 e gli 800 in 2’14”89, mentre Maria Antonietta ha lanciato il disco a 44,11. Per quanto riguarda le “stellette” doppio impegno per Dariya Derkach (Aeronautica) in 2 giorni tra Spagna e Germania. Miglior risultato in Spagna, a Huelva, con 13,80. Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) ha saltato 4 metri a Padova, ancora in fase di rodaggio con il nuovo approccio tecnico, mentre Laura Bordignon (Fiamme Azzurre) ha lanciato il peso a 14,92 a Conegliano Veneto. A presto! Campionati Italiani Allievi, Rieti http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6487/Index.htm Campionati Nazionali Universitari, Catania http://www.fidal.it/risultati/2017/COD6070/Index.htm Grand prix Fidal Toscana Estate, sesta prova, Quarrata (PT) http://www.fidal.it/risultati/2017/REG15043/Index.htm Meeting di Huelva, Huelva (Spagna) http://resultados.rfea.es/2017/resultados/airelibre/al_huelva.pdf Manifestazione Martello e asta, Padova http://www.fidal.it/risultati/2017/REG14716/Index.htm Meeting internazionale “Città di Conegliano”, Conegliano Veneto (TV) http://www.fidal.it/risultati/2017/COD5993/Index.htm
Fabio Olevano