wetravelwesurf.com
Le onde scure e ghiacciate dell'Atlantico del Nord
7 del mattino. La luce entrava fitta nella mia tenda come se fosse già mattinata inoltrata. Senza pensare troppo tirai giù la cerniera e saltai fuori. L'aria fredda della mattina mi stordii, respirai profondamente riempendomi i polmoni. Saranno stati probabilmente 0-2 gradi, non di più. Istintivamente cominciai a muovere le braccia e a correre sulla spiaggia per cercare di riscaldarmi. La giornata era spendita, una magnifica alba stava esplodendo davanti ai miei occhi. Era il principio di un’altra grandiosa giornata sopra il 58º parallelo Nord!