it.rhadrix.it
Profonda essenza d’una segreta tragedia
Solo chi rimane completamente se stesso si presta alla lunga a venire amato, perché solo così, nella sua pienezza vitale, può simbolizzare per l'altro la vita, essere avvertito come una potenza di essa. Non vi è errore più grande nell'amore dell'adattarsi timorosamente l'uno all'altro e di uniformarsi a vicenda. Un eterno rimanere estranei nell'eterna vicinanza è dunque il segno più pertinente e inalienabile di ogni amore in quanto tale; dunque, non solo nel disprezzo o nell'amore non ricambiato, ma dappertutto, ovunque dove ci si ama, l'uno sfiora solo l'altro lasciandolo poi a se stesso. E' sempre una stella irraggiungibile che noi amiamo, e ogni amore è sempre nella sua profonda essenza una segreta tragedia, ma proprio per il fatto di esserlo riesce ad avere effetti così potentemente produttivi. [includeme autor=