ilbarattolodelleidee.org
Io Rom
E tu mi respingevi e ti opponevi alla mia testa piena di vento, mentre io continuavo a fissarmi su forme corporee e carne, accusavo la carne, e, spirito errabondo, non sapevo ritornare a te, e nel mio vagabondaggio mi perdevo in cose che non sono in Te, non sono in me, né in materialità di …