focusgiappone.net
Carenza di piloti in Giappone | FocusGiappone
In Giappone le compagnie aeree si trovano costrette ad affrontare un problema che, da quì a pochi anni, potrebbe causare gravi conseguenze se non affrontato adeguatamente e in brevi tempi. La preoccupazione comune a tutte le compagnie è quella della carenza di piloti: molti saranno quelli che si ritireranno intorno all'anno 2030 (tutti reclutati negli anni '80 e '90). L'addestramento di un pilota non è un processo veloce ma necessita delle opportune tempistiche: proprio per questo, l'attuale numero di reclute che ogni anno le compagnie aeree addestrano per diventare piloti (un totale di circa 300) deve essere aumentato, secondo gli esperti, ad almeno 400 entro l'anno 2030 per sperare di far fronte alle carenze future. Il problema, riguardando la collettività, è ovviamente all'attenzione anche del governo il quale si sta impegnando adottando le dovute misure preventive, dando ad esempio la possibilità ai piloti (appartenenti alle compagnie aeree JAL e ANA) che vanno in pensione a 60