taglimagazine.it
Obiezione di coscienza: il diritto di non fare il proprio lavoro
Immaginiamo la seguente scena: all’ufficio postale il sig. Rossi prende il suo biglietto, si fa la sua ora di coda (perché siamo ottimisti), e arriva finalmente di fronte all’impiegato per fare la sua raccomandata.“Buongiorno, io dovrei spedire il mio 730 all’agenzia delle entrate”“Ah,