hinterlandweb.it
L’«operazione Babylonia», gli affari di due sodalizi collegati alla camorra e alla sacra corona unita pugliese
Con l’«operazione Babylonia» sequestrati beni per 280 milioni tra Monterotondo e Roma. Si conferma la presenza della criminalità nell'hinterland romano