E che tu rimarrai sempre un qualcosa di troppo familiare,

un qualcosa con cui ho condiviso troppo

per non restarci legata in qualche modo.

Sei quel messaggio che scrivo e che poi cancello che tanto

non lo manderò mai, neanche per sapere come stai.

Sei la mia diffidenza quando mi dicono che tutto passa perché

a me non sembra... a volte nemmeno i ricordi passano.

Sei quella leggera malinconia che mì prende quando ripenso aì

momenti passati insieme che poi vorrei non pensarci ma

tornano in mente quando meno te lo aspetti.

Sei quelle mani che non ho stretto perché t'aspettavo ancora

un po', quelle labbra che non ho baciato e quegli occhi che

forse erano anche più belli dei tuoi ma non erano i tuoi.

Sei quella canzone che salto sempre perché troppo piena di

ricordi ma che ascolto quando arriva la sera.

Rimarrai sempre quelle cose che non dico a nessuno e che

dorse non direi nemmeno a te.

Tu che mi attraversi e tu, tu che di stelle vesti Il cielo e mi convinci che di te non ne avrò mai abbastanza E tu, ciò che poi non ti aspetti Tu che piangi e non nascondi niente Neanche quando dici che hai sbagliato e vuoi cambiare Tu, così forte e sola, tu!