zitties

Dolori che nascondiamo per non apparire come realmente siamo
non glielo diciamo che ci mancano e la notte non dormiamo
È stato solo un bacio, una sera, un abbraccio
un banale sguardo come a dire
“mi fai sentire meno marcio”
Forse non l'ha ben capito che tu c'hai messo il cuore
tanto se ne frega
meglio stare zitti e ingoiare
che avere la conferma che qui con te

non ci vuole stare

-Perché non mi hai detto che era tornata? Avrei accettato tutto più facilmente.
-Mi dispiace. Mi dispiace.
-Non c'era un valido motivo per stare con me, eh? Mi hai fatto credere che fossi io a non andare bene.
Non dici niente? Certo. In alcuni casi è molto più facile stare zitti, però te la voglio dire io una cosa.
Fra poco avrò la maturità. Devo studiare. Sto male, non ci riesco, però devo prenderla perché significa crescere. Crescere, quello che dovresti fare tu.
—  Scusa ma ti chiamo amore
Mi state troppo sul cazzo quando pensate di conoscere tutto. Quando dite di capire. No, non capite un cazzo. Se ti sei tagliata una volta e vai in giro con le maniche su, cara mia non hai capito un cazzo. Esibisci la tua “debolezza. E fidati che non hai proprio capito un cazzo. Se pubblichi foto di ragazze magre non vuol dire che hai alcun dca, ma solo che vuoi che la gente si preoccupi per te. Mentre se hai dii questi problemi seriamente non dici un cazzo a nessuno. Perchè ti vergogni. Hai solo voglia di nascondere tutto ciò. E non venire a dire che sei grassa quando non lo sei per un cazzo se poi comunque pubblichi foto delle tue gambe e le metti ovunque, le spedisci pure nello spazio. Adesso state tutti zitti e non rompete i coglioni. Graziepregociao.
Tu mi guardi.
Io ti guardo.
Mi sorridi.
Sorrido anche io.
Perchè tutta questa esigenza di riempire i momenti con un mare di parole, quando si potrebbe tranquillamente stare zitti e rispecchiarsi nel volto dell'altro?
—  Whiteheaven93
2

Io e X. siamo nati a sei anni e a nove migliaia di chilometri di distanza. Però siamo diventati amici in quel mese a Londra, e mentre viaggiava in Europa ha deciso a di fermarsi a Milano per passare una giornata con me. Mi sono alzata alle sei di mattina ho guidato con la foschia sui campi e l'alba che arrivava, ci siamo incontrati e non la smettevano di dirci quanto fossimo felici di vederci e quanto fosse strano. Gli ho fatto mangiare il gelato, abbiamo visto un sacco di cose, abbiamo camminato sulle strisce pedonali seguendo il conto alla rovescia, facendo un passo al secondo, non siamo stati zitti un attimo. Mi ha accompagnata in stazione e ci siamo salutati e ci siamo abbracciati stretti, e dopo essere salita sul treno e aver percorso due vagoni mi sono affacciata alla porta e lui era ancora lì a salutare, come me, e lui tornerà in Cina per non sa quanto tempo,e sono risalita sulla macchina e ho guidato con il buio e i finestrini abbassati.
Ed ero tanto felice, perché ieri non ho perso nemmeno un secondo, perché io e X. siamo nati a sei anni e nove migliaia di chilometri di distanza, e siamo tanto amici.

anonymous asked:

Stiamo zitti per un minuto e voi ragazze credete che stiamo avendo dubbi sul rapporto, in realtà quello che pensiamo è: "Ci sarà rimasto altro formaggio?".

Cioè? Vi crediamo intelligenti?

Perché odio i politici

Oggi nel Palazzo ci sono tutti, le divise si scambiano a piacere, quanto più le risse sono fragorose, tanto più sono finte. Un unico gigantesco partito li arruola tutti, dal Montecitorio più grande agli altri, innumerevoli, sparsi per la penisola. E quanto parlano, poi… Quale quotidiano inesauribile vilipendio della parola… È questa l’offesa che duole di più: ci taglieggiano, ci sgovernano, ci malversano… Ma almeno stessero zitti; smettessero questo balletto di maschere, questo carnevale del nulla, al riparo del quale mani avide intascano, leggi inique o vane si scrivono, ogni proposito onesto si sfarina in sillabe senza senso…
Esagero? Esagero, ma ditemi: quanti sono oggi coloro che intendono veramente la politica come servizio? E non sono costretti a nascondersi come lebbrosi? E per uno che opera con coscienza e fatica, quanti altri sono solo vesciche pompose, busti di cartone, pastori di nuvole, puri e semplici ladri? Il risultato è sotto gli occhi di tutti: uno Stato tirchio e scialacquatore, frenetico e inerte, feroce e longanime, occhiuto e cieco…
Meno male che sono vecchio. Mi dice un facile calcolo che il crac prossimo venturo mi sarà risparmiato. “E ora sbrigatevela voi,” dirò l’ultimo giorno, fregandomi le mani sotto il lenzuolo.

Gesualdo Bufalino

5

DJ IPEK IPEKCIOGLU & M.E.S.S. Middle Eastern Sound System.

Please check the mind-blowing musicians & people out! 
DJ IPEK & the Middle Eastern Sound System.
Thank you for the amazing night in Luxembourg on 22nd of June 2015.

The Berlin-Istanbul-based turkish-german dj/producer/compiler İpek İpekçioğlu influenced with her eclectic music and characteristic mixes the multilayered Berlin club scene during the 90ies. Widespread magazine Zitty acknowledged exactly this when they ranked DJ İpek İpekçioğlu as one of Berlin’s most important cultural contributors. Berlin based queer DJ has developed herself into an exclusive Berlin export article, visiting festivals and clubs all over the world …  Style Sounds of Turkey, OrAsia, Balkan & ElektroThe SHE-J İpek İpekçioğlu takes the crowd its senses on a flight through the night, serving hybrid and eclectic mix of Middle Eastern, OrAsian, Balkan FolkElektroFusion, Anatolian & Oriental DubInElektro, GypsyFunkPop and Berlin Elektro & Minimal, interwoven with electronic tunes from Break Beat, Drum’n Bass, House and Dancehall. Through one set, she takes the audience on an aural journey through the cultures and music of Turkey, North-Africa, Israel, Persia, the Balkans, Greece and Bollywood, as well as carefully planned escapades to the UK and USA. İpek is also known for her Berlin style Electro and Minimal sets. Her sound “Eklektik Berlinİstan” provides surprising breaks to the steady course of club music. Her emphasis clearly on kicking beats and dramatic baselines, DJ İpek İpekçioğlu offers a dj act out of the ordinary.  (via DJIPEK.com Presskit)

Link: http://www.djipek.com/

Fb: https://www.facebook.com/pages/DJ-Ipek-Ipekcioglu/118402731507129?fref=ts
SC: https://soundcloud.com/djipek