xdemi

Sono l’amica che cammina dietro nel marciapiede, quella che anche con le lacrime che minacciano di uscire ti dirà sempre “io sto bene, parliamo di te”. L’amica che viene sempre scelta per ultimo nelle squadre di pallavolo. Quella strana, quella che cammina per strada sempre sola, in silenzio,con il capo basso. Quella sempre con le cuffiette nelle orecchie, un mondo intero nella testa e mostri incastrati tra le costole. Quella strana, a volte anche troppo acida ma nessuno li legge gli occhi ormai più lucidi che sorridenti. Quella con la risata troppo rumorosa ma dentro troppo distrutta. Io sono quella che quando promette di esserci ci sarà davvero, per sempre. Quella che vorrebbe solo un amore da vivere, qualcosa che si possa sentire sulla pelle e dentro al cuore, sono quella che non ha bisogno di grandi regali o scritte sotto casa, basterebbe roba quattro righe scritte a caso su un tovagliolo del bar e di un paesaggio del mare in tempesta a febbraio magari, magari coccolata, magari da lui.Sono l’amica riempita dei “io ci sarò per sempre” ma è puntualmente sola. Sono quella che non sceglie mai nessuno. Ma alla fine lo capisco, non mi sceglierei nemmeno io.