voglio star con te

Sai, a volte mi manchi così tanto che mi manca il respiro
A volte mi manchi così tanto che penso di non farcela
A volte, un po’ troppo spesso, mi manchi sempre di più, sento gli occhi inumidirsi.
E vorrei venire li, senza dirti nulla, abbracciarti totalmente forte da farti mancare il respiro, guardarti negli occhi e, ancora tra le tue braccia, dirti che faceva male, male da morire senza di te, che senza te non so starci.
—  Stefania Consonni ( Via stefaniaconsonni )
E lo sai perché
io ti voglio bene,
perché solo te
riesci a star con me
come respirare:
ci sei e non ci sei,
proprio come l'aria,
prendi i miei silenzi
e poi me li ridai
pieni di profumi.
Cosa non farei
per riuscirti a dire
quanto insieme a te,
nonostante me,
io mi senta vero.
—  Jovanotti
Una persona speciale oggi compie 24 anni.
Ehhsi, il mio cucciolo sta invecchiando?
Ahahah giuro che sei il vecchiotto più coccoloso del mondo.
Mi spiace tanto di non essere con te in questo momento..
Questo giorno desideravo tanto sorprenderti, ma come ben sai non ho potuto.
Volevo star con te, avrei voluto tanto esserci.
Vorrei tanto abbracciarti, e dirti che in questo giorno speciale potevi contare su di me.
Ma purtroppo siamo distanti, e non posso fare altro che scriverti.
Scrivere e scrivere, non sai quanto mi rattrista ciò.
Tutte queste cose avrei volute dirtele da vicino.
Mi dispiace che non posso darti tutto quello che meriti, mi spiace davvero tanto.
Adesso non voglio star qui a dirti che avrei preferito star con te, perchè si sa..
Sono qui per dirti tutt'altro..
Goditi questo giorno, te lo meriti ..
Sei davvero un ragazzo d'amare, un ragazzo da prendere e non lasciarselo scappare.
Io non so se ci riuscirò, perchè come sai è davvero difficile, la nostra situazione è difficile.
Io ti posso dire solo che ci proverò, ci proverò a non lasciarti andare.
Ci tengo a te davvero tanto, e ho capito che non sei come tutti, io ti ritengo davvero un ragazzo speciale.
Ammetto che tutti abbiamo dei difetti, ma io ho imparato ad amare anche quelli.
E’ vero che certe volte sei il ragazzo più coglione di questo mondo, ma io anche per questo ti voglio bene.
Una cosa che posso dirti davvero con tutto il cuore è non cambiare mai
Nonostante la distanza, sei la cosa più preziosa che ho e non scherzo.
Quindi ti ripeto per l'ennesima volta non stancarti mai di me, di noi e di quello che abbiamo costruito assieme.
Una cosa te la posso assicurare:non poterti vedere è duro, ma la mia vita sarebbe molto più triste se tu non ci fossi.
Buon compleanno amore mio<3
Saresti mai in grado di andartene da me?“ mi chiese quella sera di mezza estate.
“Ora, a distanza di quasi un anno, ho la risposta che volevi. No. Non me ne andrò mai da te, ma sai cosa? Sei tu che hai deciso di andartene da me”
Ecco cosa risposi guardandomi allo specchio e ripensando a quella conversazione.
Mi sentivo stupido, ma nella mia più completa stupidaggine sentivo soprattutto la sua mancanza.
Mi guardavo in quegli occhi tristi, ormai normali, e ripensavo al male che mi ha fatto e mi resi conto che alla fine non era niente.
Era un amore che faceva male e l'amore non può e non deve far del male.
“Guardati! Guardati cazzo!” gridavo.
“Pensaci bene: perchè star male per una persona che non mi merita? Io avrei fatto di tutto, avrei trovato l'introvabile e se tu me l'avessi chiesto sarei riuscito a donarti anche il mondo” ripetevo al mio stesso riflesso.
Gli occhi stanchi sembravano non resistere più ed era come se quella persona, in qualche modo, fosse apparsa vicino a me e allora il mio sguardo passò sul suo e la guardai dritta negli occhi e ci ricascai.
In quei suoi fottuti occhi che mi hanno fatto innamorare, forse sarebbe stato meglio se avessi continuato a parlare con lo specchio piuttosto di ricordare.
“Va bene..” mi dissi e decisi di chiudere gli occhi senza guardare oltre lo specchio forse per non iniziare a piangere, di nuovo.
“..Le tue ultime parole sono state ‘scusami’, ma dimmi: per cosa dovrei scusarti? Per avermi fatto del male o per avermi baciato e per avermi fatto passare le più belle notti della mia vita con te? O semplicemente per avermi fatto innamorare di una persona che da un giorno all'altro mi dice solo ‘scusami’? Sai che ti dico?…” mi fermai di nuovo e quella volta, per la prima volta, trovai il coraggio e aprii gli occhi.
Lacrime.
Mi fissava e io facevo lo stesso, non m'importava delle lacrime, trovai il coraggio e glielo dissi.
“..Io non ti perdonerò. Non perchè non voglio farlo, ma perchè non posso perdonarti per averti amato. Non posso dimenticare, non voglio dimenticare. Sei ancora importante per me e lo sarai sempre”
Non resistetti e tornai subito con gli occhi chiusi, era più forte di me, ma mi sforzai e giuro che era una delle cose più difficili, così gli aprii.
Fisso sullo specchio.
Era lì.
Difronte a me.
“Ripenso spesso a noi, a te, a me e a tutto quello che abbiamo passato e mi chiedo: come hai fatto? Semplice domanda potrai pensare, ma io non riesco a rispondere. Quindi lo chiedo a te: come hai fatto? Come si fa a smettere d'amare una persona da un giorno all'altro? Eppure tu ce l'hai fatta e allora perchè non dovrei riuscirci anche io?” feci un piccolo sorriso e cominciai a  guardarmi le mani.
“Se ce la faccio, promettimi una cosa: che la smetterai? Perchè io voglio star bene e se questo non è possibile con te, allora voglio che tu esca dalla mia vita. Con questo non voglio dire che non ti penserò o non ti amerò più, voglio solo dire… Esci ti prego. Rimarrai qui, nel mio cuore, ma ora ti devo lasciar andare..” dissi col cuore in mano e la voce ferma.
Tirai su la testa, guardai lo specchio, ma non c'era nessuno, niente, solo io.
Sorrisi e piano, quasi sussurrando, dissi: “Te lo prometto, rimarrai qui, Addio angelo mio
—  ricordounbacio

Voglio che tu, ci sia. 
Voglio che mi stringi, quando mi arrabbio con te, voglio che mi fai ridere e che mi porti al McDonald’s.
Voglio stare da sola, con te, abbracciati, al mare,voglio che non vai via.
Voglio stare nel letto, con te,mangiare fino a star male.
Voglio vederti sorridere,e voglio poterti riempire la faccia di baci.
Voglio che mi scaldi, perché ho sempre freddo.
Voglio uscire e tenerti per mano, baciarti dove capita.
Voglio andare a prendere il gelato con te perché sono come un ossessione per me.
Voglio girare le città.
Voglio fare quello che vuoi fare tu.
Voglio prendere il treno con te, l'aereo,voglio andare in Argentina, Aruba,a Panama e ovunque ci sia qualche spiaggia paradisiaca,o ovunque tu voglia.
Voglio che mi fai sentire protetta, voglio che ti prendi cura di me, perché io mi prenderò cura di te.
Voglio portarti ovunque.
Voglio ascoltare la musica insieme a te,voglio farti trovare ogni giorno, un dolce diverso.
Voglio prepararti la cena, e se quel giorno daranno la partita della storia e deciderai di invitare anche i tuoi amici, sarò lieta di prepararvi ogni cosa.
Voglio prendermi cura di te, quando starai male, voglio stare accanto a te, in ogni momento della tua vita.
Voglio che mi accarezzi i capelli,mentre io li accarezzo a te,perché entrambi lo adoriamo.
Voglio far parte della tua vita.
Voglio renderti felice, voglio che mi coccoli,e quando le vorrai tu sarò lieta di fartele.
Voglio essere felice, con te…e voglio che tu lo sia con me.

Ma credo tu, non sia disposto a far nulla con me, quindi farò tutto da sola.
Non posso trattenerti, non posso neanche far finta di rimanere.Ti lascio andare, mi lascio andare.

Sapete cosa?
Pensavo di sapere tutto di quello che avrei voluto per il mio futuro.
Avevo un sogno enorme, e volevo con tutta me stessa realizzarlo.
Sapete cosa?
Le cose cambiano, o almeno, cambiano le priorità.
Ho un sogno, lo stesso di prima, ma ora è più grande, perchè è un sogno per due.
Sognavo di fare il medico, qualcun altro potrebbe sognare di fare il poliziotto, l'insegnante, l'avvocato, il calciatore, la ballerina, l'artista …
Io sognavo di diventare medico per “salvare vite” letteralmente.
Nessuno aveva salvato una persona a cui volevo bene e io volevo diventare quella persona che avrebbe potuto cambiare effettivamente le cose.
Volevo salvare vite quando la mia vita per prima era in pericolo.
Un ragazzo un anno e mezzo fa riuscì a salvarmi, non era un medico, ma con solo la forza che un guerriero può avere mi salvò.
Mi fece capire che per amare si deve prima di tutto amare se stessi.
Mi insegnò che per essere rispettati prima bisogna rispettarsi.
Mi disse che per restare insieme bisogna avere il coraggio di non rinunciare mai a se stessi, mai ai propri sogni.
Questo ragazzo fantastico mi ha spronato, mi ha fatto vivere a colori, mi ha amato e fatto amare come mai prima.
Voglio salvare vite, ma il mio sogno è diverso.
Voglio salvare vite e sì, diventare medico, ma per questo sogno non voglio rinunciare a tutto.
Questo non significa che il mio sogno è meno puro.
Questo non vuol dire che sono disposta a rinunciare a me stessa.
Questo significa che il mio sogno è ancora più grande ora.
Voglio salvare vite, lavorare in ospedale, a contatto con le persone, voglio sì fare il medico ma anche l'infermiera in caso non riuscissi, ma voglio restare vicina, voglio poter fare tutto questo qui e ora.
Non voglio essere spedita in chissà quale zona d'Italia, lontana km e km.
Per salvare vite basta amore e dedizione, passione e coraggio.
E credetemi ci vuole più coraggio a restare vicino a una ragazza che non si sa amare piuttosto che prendere un treno per non tornare.

Non so cosa mi riserva il futuro, ma oggi mi dico che una cosa la so, so cosa voglio fare, so dove voglio farlo e con chi, il come … Verrà da se!

—  portolealidiunangelo
Non so dirti se mi manchi o no, se ti amo o no.
Io ti penso.
Penso a te, penso a lui, penso a noi, a questa storia che non va da nessuna parte. Sto con te e penso alle sue braccia, non voglio star con lui perché tradirei ogni bella cosa che mi hai detto, che hai fatto per me. Tradirei il tuo amore, ma basterà per due?
Riuscirò mai a venirne a capo?
Vorrei non avessi problemi, vorrei essere in grado di amarti, vorrei non aver paura.
Vorrei che ad ogni “ti amo” che mi hai detto ti avessi risposto “anch'io”, vorrei fossi stata sincera. Avrei voluto non cominciare perché ci tengo ma non ti amo o non so amarti o non so se ti adoro e tu meriti qualcuno che sappia volerti ogni giorno per davvero.
—  About a moonlight
Non ti immagino con nessuno in particolare. Non posso descriverti il suo carattere. Voglio solo che sappia farti ridere, quella risata spontanea e genuina che solo i bimbi hanno, quelli che ancora non hanno vissuto, che non sanno cosa sia la cattiveria, che non hanno problemi, che pensano solo a divertirsi e…ridere. Ecco cosa voglio io per te. Qualcuno che sappia farti dimenticare che hai dei problemi, che sei triste, o arrabbiata, qualcuno che ti faccia dimenticare se hai litigato con qualcuno che ritieni importante, qualcuno che ti faccia dimenticare se hai preso un brutto voto. Voglio qualcuno che ti faccia star bene con te stessa come non sei mai stata, qualcuno che ti ami in modo genuino, senza aver nulla in cambio, qualcuno che non sta perennemente a farti complimenti, che non sia sempre dolce, che non sia sempre a dirti che ti ama. Ma qualcuno che ti faccia dei complimenti improvvisamente e che magari arrossisca perché se ne vergogna, qualcuno che quando ti dice che ti ama lo fa con tutto il cuore e non perché si sente obbligato, non perché crede che ogni giorno ci si debba dire che ci si ama. Qualcuno che non la pensi sempre nel tuo stesso modo, qualcuno di simile a te, eppure diverso. Qualcuno che ti tenga testa, che non ti dia sempre ragione. Voglio qualcuno con cui tu possa litigare perennemente, magari schiaffeggiarlo (io lo farei sicuramente), senza paura che ti abbandoni, perché sai che ti ama abbastanza da superare qualsiasi cosa. Qualcuno che non abbia paura se qualcuno gli fa la solita domanda “e quando vi sposate?”. Per te desidero qualcuno che abbia le palle. Qualcuno che sappia rischiare. Non voglio qualcuno che, pur amandoti, decide di starsene in disparte a guardarti stare con altri. Per te voglio qualcuno di abbastanza egoista da mettersi in mezzo a te e chicchessia e dirti che ti ama, che vuole stare con te, che devi lasciar perdere quel coglione perché non è lui. Non voglio che tu stia con qualcuno di ricco, non voglio che tu stia con qualcuno che assecondi tutti i tuoi desideri, voglio qualcuno che ci provi con quello che ha per quanto sia poco. Voglio solo qualcuno che sappia farti ridere.
—  mistakeoftheconstellation; alias, quella cogliona della mia migliore amica.
E lo sai perché io ti voglio bene? Perché solo te riesci a star con me come respirare.
Ci sei e non ci sei, proprio come l’aria; prendi i miei silenzi e poi me li ridai pieni di profumi. Cosa non farei per riuscirti a dire quanto insieme a te, nonostante me, io mi senta vero.
—  Jovanotti - Un’illusione

Voglio poterti far sorridere con poco, perchè è l'unica cosa che so fare.
Voglio poter dire che va bene, perché stiamo insieme; siamo io e te.
Voglio poter credere che io e te ce la possiamo fare.

Voglio poter eliminare tutto il resto, e star con te sotto un cielo senza nuvole, o sotto un pazzesco temporale, non avrei paura.

Perché, posso crederlo, io e te ce la possiamo fare.