vita and violet

Che poi, non si può essere gelosi di una persona che non ci appartiene. Non si può. Eppure capita. Sarà che siamo troppo deboli, o meglio, i nostri cuori sono deboli. Ci innamoriamo sempre, e molto spesso delle persone sbagliate, e allora siamo fottuti. “Al cuor non si comanda” dicono. Ed è vero, il cuore fa come cazzo gli pare, batte per quelle persone che di te se ne sbattono alla grande. E allora ti chiudi in te stesso, cominci a crearti un mondo tutto tuo, fatto di illusioni e false speranze, di sogni spesso irrealizzabili. E vorresti piangere e urlare, vorresti essere preso e stretto il più forte possibile, vorresti uno di quegli abbracci che ti scaldano il cuore, che non ti fanno respirare, ma quando sei solo tu, tu e il tuo mondo, chi ti abbraccia?

I want you. I want you hungrily, frenziedly, passionately. I am starving for you, if you must know it. Not only the physical you, but your fellowship, your sympathy, the innumerable points of view we share. I can’t exist without you, you are my affinity…I want you for my own, I want to go away with you. I must and will and damn the world and damn the consequences and anyone had better look out for themselves who dares to become an obstacle in my path.