visualizzato

Lo odio.
Lo odio perché mi fa incazzare, perché mi rende vulnerabile e io odio essere vulnerabile alle persone, lo odio perché passo intere giornate ad aspettare un suo messaggio, lo odio perché non so cosa gli passa per la testa ed è un lunatico del cazzo, lo odio perché un suo messaggio mi migliora la giornata e un suo visualizzato me la peggiora, lo odio perché mi sta facendo affezionare, lo odio perché è la causa dei miei sbalzi d'umore. E quando una persona ti fa cambiare umore in un attimo, è la fine.
Quanto è brutto scrivere un messaggio su whatsapp a qualcuno a cui teniamo, accorgerci che ha visualizzato ma non ha risposto. Controllare ogni tanto il suo ultimo accesso, vedere che altre volte è entrato ma non ha calcolato quel messaggio. Accorgerci che a un certo punto spunta online, rallegrarci e subito dopo rattristarci perché non è per noi online ma per qualcun altro. È come dire “si ho letto il tuo messaggio ma non ti ritengo così importante da risponderti subito.. E neanche dopo”. È come se fossimo morti, nessuno alla fine ha inviato quel messaggio. Ed è ora che la nostra mente comincia a vagare.. ora che cominciamo a chiederci quale possa essere il motivo per cui non abbia risposto ed è ora che cominciamo a dare la colpa a noi stessi, troppo assillanti, troppo appiccicosi, troppo per lui/lei . È sempre così che poi finisce.. Finiamo per dare la colpa a noi stessi.. E come dice Marco Filadelfia “in amore vince chi è online su whatsapp ma non risponde”.