visoe

Dieci minuti prima di separarci lo noti, il mio sguardo cambia e le paure sono chiodi. 

Resta un bacio poi dieci, poi cento, la speranza è che l'amore possa intimorire il tempo, 

a tal punto da farlo rallentare. 

Troppe sfumature sul tuo viso da memorizzare. 

Vorrei gridare che non voglio andare,convinto che un abbraccio sia impossibile da spezzare.

Fingo di essere forte,cercando di rubare un minuto e farmi un debito con la morte. 

Le mie lacrime represse scivolano sul cuore e bruciano sfiorando le ferite aperte, 

E lascerò una smorfia di dolore solo quando i tuoi non la potranno vedere al sole. 

E io non sono poeta che può sorprenderti, ma tu sei poesia e io mi limito a leggerti. 

Sto guardando le iene.
Come si fa, mi chiedo come si fa nel fare del male ad una donna.
Com'è possibile che un uomo fa del male alla propria donna buttandogli una bottiglia di acido sul viso.
Siete UOMINI DI MERDA.

il peggior pianto è quando sei sdraiata nel letto, con una mano sulla bocca per non far rumore, soffocando i tuoi dolori. Le lacrime che rigano il tuo viso e cadono sul cuscino, mentre il tuo cuore si fa a pezzi per tanta sofferenza. L'altra mano sul cuore o sulla pancia per cercare di trattenere il dolore.
E ti addormenti così, distrutta.
Non puoi ambire alla felicità senza soffrire, è come pretendere il paradiso senza morire
—  Emis Killa, All'Alba Delle 06:00
Cercavo sempre il particolare che mi aveva fatto innamorare di te, lo cercavo ovunque, nei tuoi gesti, nei tuoi modi di fare, nel tuo carattere, sul tuo viso..e solo adesso mi accorgo di quanto io sia stata stupida a non capire che non era stato un particolare a farmi innamorare ma semplicemente te.
—  ilragazzodalsorrisomaledetto