un bacio a te

Oggi ho immaginato di baciarti almeno una decina di volte
—  amachiguardaetace

ti vorrei qua
a darmi un bacio
a dirmi che son bella
che quando me lo dici tu
inizio a crederci,
ti vorrei qua
a darmi un altro bacio
poi un altro ancora
che non bastano mai
tu non mi basti mai
ti vorrei qua
a spogliarmi da tutte le mie paure
tutte le mie insicurezze
tutte le difese che mi son costruita,
ti vorrei qua
a fare l'amore con me.

Non sono mai stata brava con le parole e se devo essere sincera non sono mai stata giusta nei confronti dei miei sentimenti, loro sono così incontrollabili e io così forte e severa da tenerli nascosti, perché sono sicura che una volta liberati non potrò più controllarli e non potrò più riaverli indietro.
Ma con te..
con te è così facile essere me stessa, con te non mi sono mai chiesta se valesse la pena fidarmi di nuovo.
Successe tutto così all'improvviso, all'inizio non capivo, non capivo perché fossi così felice all'arrivo di un tuo messaggio,
non capivo cos'era quella strana sensazione alla stomaco ogni volta che ti dovevo vedere,
non capivo come riuscivi facilmente a farmi cambiare di umore.
Poi un giorno tutto fu più chiaro.. se ricordi, scherzando ti dissi che sarei scappata via e tu mi risposi con le tue abilità da poeta “ma dov'è che vai? Tanto ormai sei mia, scappiamo insieme.”,
e allora ho pensato: ad una vita, ad un futuro senza di te, senza i tuoi baci, i tuoi sorrisi, i tuoi abbracci e in quella vita io non ero più felice, perché a rendermi felice sei tu.
Che dici, vuoi viverla con me questa vita?
Vorrei dormire con te.
Vorrei togliermi il trucco, mettermi qualcosa a caso, legarmi i capelli con una coda fatta orribilmente male, ed entrare nel letto, trovando te.
Vorrei, poi, darti un bacio, come per affrontare la nottata, spegnere la luce e abbracciarti, mettere una mano vicino al tuo fianco e la testa sul tuo petto, sentire il tuo cuore e prenderti la mano con l’altro braccio.
Vorrei chiudere gli occhi e non immaginarti più, ma averti li. Vorrei essere così felice da desiderare ciò che ho.
Vorrei dormire con te, nel modo più innocente possibile.

““Mi manchi”.
Penso sia questa la frase più bella che ci si possa sentir dire. Perché il “ti amo” implica un'univocità.
Io amo te. Punto. Te lo dico. Ora lo sai. Ti puoi intenerire, ma anche preoccupare, o infastidire, o rattristare perché tu non lo provi. Ma il “ mi manchi” significa che hai lasciato un vuoto nella persona che te lo dice. 
E tu, solo tu, puoi riempire quel vuoto. 
Come un pezzo di puzzle. L'incastro perfetto che nessun altro può essere. 
“Mi manchi” è come “ Per essere me interamente, ho bisogno che ci sia anche tu.””


Foto mia.