tu chi sei

Sei arrivata tu ed hai stravolto tutto, non so chi ti credi di essere, ma per me sei tutto.
Io.
Ero sempre quella ragazza col volume troppo alto nelle cuffiette.
—  Le belle frasi. ( via @tisorridomentresparicazzate)
Sei un casino, un vero disastro. Combini sempre pasticci, sbagli di continuo. Ti incarti in te stessa e poi non sai più come uscirne. Sei paranoica, piena di complessi e di domande. Ogni volta che fai qualcosa di stupido o insensato poi te ne penti e ti chiedi come tu possa essere così imperfetta, così complicata, così piena di difetti. A volte vorresti scomparire, perché pensi che il mondo non ti appartenga. A volte vorresti solo rimanere da sola, persa nei tuoi pensieri, in quel caos che c’è dentro di te. Sei un uragano, sei un vulcano in eruzione. Mille emozioni ti avvolgono. E ti senti così piccola, così impotente. E lo sei. Sei piccola e sei fragile. Hai l’anima negli occhi, hai un cuore che nonostante le cicatrici, le delusioni batte ancora. E’ ancora vivo. E tu, tu che ti senti così tremendamente imperfetta, non hai capito che sei semplicemente vera? Perché tu parli con gli occhi, tu parli con il cuore. Dai valore ad ogni singola cosa. Ogni piccola cosa per te è importante, ogni parola, ogni gesto. E non importa quanti sbagli farai perché sei speciale così come sei. Con le tue imperfezioni, con i tuoi difetti, con i tuoi errori e poco importa se qualcuno ti giudicherà o parlerà male di te… tu sai chi sei realmente. Rimani così. Rimani sempre te stessa.
Quindi perdona la mia insufficiente dolcezza e prendimi per quello che sono, perché se mi trovassi davanti a un muro e sapessi che tu sei lì dietro ad attendermi, mi spaccherei le labbra su quel muro per frantumarlo e arrivare a te. Forse non sai che tu sei la sola persona al mondo con la quale mi sento completamente a casa.
—  Massimo Bisotti

Mi chiamo Miriam e ho 24 anni, o forse sono Giada e ne ho 33, o magari sono Claudio. Potrei essere chiunque, potrei vivere ovunque e avere tutti gli anni che volete.
Immaginate che io sia chi vogliate che io sia, se vi fa sentire meglio.
Ma ricordate che un nome è solo un nome ed un numero solo un numero, mentre noi siamo noi, senza numeri, né anni, né luoghi.
Siamo chi decidiamo di essere e non chi decidono gli altri.
E tu chi sei?

Dracula: «Siamo entrambi ripudiati, Vanessa. Il mondo si volta con orrore. Perchè? Perchè siamo diversi. Orribili. Eccezionali. Siamo come solitarie creature della notte, non è forse così? Il pipistrello, la volpe, il ragno, il topo».
Vanessa Ives: «Lo scorpione».
Dracula: «Le creature imperfette».
Vanessa Ives: «Quelle che non vengono amate».
Dracula«C'è un mostro che ti ama per chi tu sei davvero ed è qui davanti a te».

-Penny Dreadful

Quando non trovi soluzione ad una cosa è perché stai cercando nella direzione sbagliata!
—  Francesca Sinatra - @ucanbemydestiny

Salvami,
come fossi il mio Dio
e amami,
quando non sembro più io.
Ma tu sai chi sono,
anche se spesso parlo bene e mi comporto male.
Tu sai chi sono,
e so che per farmi del bene tu ti fai del male.
Tu sai chi sono,
per questo hai scelto me e non un altro, perché
tu sai chi sono,
per questo ho scelto te.”

Ma lasciali parlare! Tu sai chi sei, cosa hai fatto e ciò che hai provato.