tesoros

One Piece Film: GOLD (2016)

➯WATCH

➯DOWNLOAD

The Straw Hat Pirates are taking on Gild Tesoro, one of the richest men in the world.

Ieri ho commesso un errore.

Che volete da me? Sono stanco e vecchio e miei dodici bambini mi hanno portato via tutto l’entusiasmo e le Galatine (per fortune quelle orrende alla fragola).

Comunque sia sono salito sull’autobus verde e ho visto quattro posti salottini liberi. Mi sono accomodato in uno di quelli interni. Ma non sapevo.

Sono arrivate delle persone. La gente. E questa gente si è seduta negli altri quattro posti. Mi sono detto vabbò, scenderanno. Ma non scendevano. Non sono scesi mai. E passavano le fermate e i minuti e io mi guardavo attorno come quando gli uccellini si poggiano sui davanzali e voi dice che carini e loro pensano in quale inferno sono finito

A un certo punto ho preso il coraggio a due mani e mi sono alzato. L’autobus era ancora in movimento, quindi mi sono appeso alla maniglia e mi sono lanciato come con una liana col tesoro nascosto e dietro ci sono i nazisti e NON MI AVRETE MAI, NAZISTI! APPROVO I VOSTRI CAPELLI CORTI E IN ORDINE MA TUTTO IL RESTO NO. E mi sono lanciato con la liana sopra questo burrone con dentro chilogrammi e chilogrammi di alligatori e io li vedevo dall’alto e loro sbruffoni come le mamme quando i figli passano l’esame di terza media. Mamme ok, ma vostro figlio ain’t no rocket scientist. 

E alla fine ce l’ho fatta. Sano e salvo alla meta, vicino alla porta. Ma ho dimenticato di tenermi al palo, quindi l’autista si è fermato di botto al semaforo e sono stato risucchiato in un buco nero.

Cose che non avremo:
Le lunghe mattine di aprile
d’amore e di sogno.
Le sere di novembre
con la pioggia incessante.
Le notti d’estate ostinatamente stellate.
Tutte le albe dolcissime d’autunno.
.
Cose che ho perduto:
Non assaggerò il sapore
della tua bocca addormentata.
Non berrò il tuo vino.
Non piangerò con te vedendo il tramonto.
Non sorgerà il tuo ventre
tra le mie lenzuola.
Ho un intero tesoro di lacune e di assenze,
un campionario completo di pagine in bianco.
—  Josefa Parra