Mamma: Sei così carina tesoro.
Papà: Se qualche ragazzo ti chiede di uscire lo uccido.
Nonni: Sei bellissima, tutti i ragazzi fanno probabilmente la fila per te
Amici dei genitori: Spezzerai tanti di quei cuori…
Cugini: Dio mio quanto vorrei essere bella come te.
Amici: Sei carina, taci.
Ragazzi: chi è quella cessa e perché cazzo mi fissa?
—  amamenonlei
Erano tornati ad essere due sconosciuti.
Lei non gli raccontava più cosa aveva fatto durante la giornata e lui aveva smesso di chiederglielo.
Forse a nessuno dei due importava.
Eppure, quando si incontravano da qualche parte, si fissavano per pochi secondi prima di continuare la propria strada. Ecco, era proprio da quei piccoli,ma grandi gesti che si capiva quanto si erano amati e forse non del tutto dimenticati.

“Lui tornerà ad essere un estraneo dopo che avrete fuso le vostre vite in una sola, vi siete confidati i segreti più nascosti e avrete abbattuto il muro di qualunque pudore. Sarete due estranei anche se conoscete il ritmo del vostro sonno, i vostri odori, le vostre abitudini. Due estranei che si conoscono meglio di chiunque altro e le cui vite non si incroceranno mai più se non per caso.”

-Alessandro Baricco

—  sorrisi-per-coprire-i-pianti
En caso de extrañarme: salga de su casa y cierre la puerta del pasado, camine tranquilo y vaya de frente por el presente, va a encontrar una casa que dice “peligro, cuando ella se levanta hasta el diablo tiembla”, aquí debe pensarla bien, puede retroceder. En caso de estar seguro: debajo de un tapete, encontrará la llave correcta. Use al cariño para abrirla porque tiene maña. Una vez adentro, en el pasadizo, abandone la indiferencia, la egolatría, la duda y el miedo. Tantee un poco por la pared y al presionar el interruptor las luces le indicarán la última puerta. Para abrirla sólo debe romper el orgullo. Por ultimo cruce con valentía, esperanza y una sonrisa que aquí estaré. Le prometo que conmigo usted aprenderá a volar.
—  Siempre.