terreni

IMU AGRICOLA, VERSAMENTI AL 31 MARZO SENZA SANZIONI NÉ INTERESSI

C’è più di un mese per mettersi in regola sull’Imu agricola, dopo la tempesta normativa che ha condotto moltissimi contribuenti a versare importi sbagliati entro il termine del 10 febbraio. La scadenza, originariamente prevista per il 16 dicembre, era stata infatti spostata prima al 26 gennaio 2015 e, successivamente, al 10 febbraio 2015 con il Dl 4/2015).

La mini sanatoria, che consiste nella possibilità di effettuare il versamento complessivo dell’Imu sui terreni agricoli entro il 31 marzo 2015 senza l’applicazione di sanzioni e interessi, è il risultato di un emendamento approvato alla commissione Finanze e Tesoro del Senato nel corso della discussione del Dl sull’Imu agricola.Per il presidente della Commissione, Mauro Marino, si tratta di un risultato importante: «È stato accolto all’unanimità un emendamento del relatore secondo il quale non saranno applicati sanzioni ed interessi nel caso di ritardato versamento dell’imposta complessivamente dovuta per l’anno 2014, qualora lo stesso sia effettuato entro il termine del 31 marzo 2015».

L’emendamento era stato presentato da Federico Fornaro (Pd). Un’altra proposta del relatore passata all’unanimità prevede il diritto al rimborso da parte del Comune per il contribuente che abbia pagato l’Imu sui terreni agricoli ma sia esentato con le nuove norme (che esentano dal pagamento i Comuni montani).
Inoltre viene estesa dal 2014 al 2015 l’esenzione per le aree agro-silvo-montane a proprietà collettiva. A questo punto per chi non ha versato l’Imu sui terreni o ha effettuato solo un versamento parziale si tratta di rifare i conti tenendo presente i complessi meccanismi di esenzione (l’elenco dei Comuni totalmente e parzialmente montani è reperibile sul sito del Sole 24 Ore) e saldare il conto.



via Blogger http://ift.tt/1D7FaiD
NO IMU SUI TERRENI AGRICOLI

Fino a pochi giorni fa il Comune di Cava de’Tirreni rientrava nella lista dei Comuni collinari o montani, percui eravamo esentati dal pagare l’IMU sui terreni agricoli.

Dal 28 novembre il Governo Renzi ha deciso che Cava de’Tirreni (e tutti i Comuni col municipio sotto i 600 m s.l.m.) non è più un comune di collina.
Dal 28 novembre il Governo Renzi quindi ha deciso che dobbiamo pagare l’IMU su tutti i terreni agricoli, sì proprio TUTTI.

http://www.pmi.it/impresa/contabilita-e-fisco/news/90878/imu-terreni-entro-26-gennaio-istruzioni-in-gazzetta.html

Pagano tutti i tipi di terreni agricoli, senza differenze.
Coltivati o abbandonati, si paga l’IMU.
In pianura o in montagna, si paga l’IMU.
Terreni intorno all’abitazione o a servizio di aziende agricole, si paga l’IMU.

Ma non bastano le tasse - dirette e indirette - che già si pagano sugli immobili e sui terreni?
Non basta l’IMU su case, negozi e locali?
Non basta la TASI pagata ANCHE PER LA PRIMA CASA, pagata da tutti, inquilini e proprietari?
Non basta il contributo al Consorzio di Bonifica?
Non bastano gli oneri e le tasse pagate dagli imprenditori agricoli che lavorano con i terreni?

Il Governo con questa tassa raschia il fondo del barile, con una legge approvata il 28 Novembre 2014, ovvero a 15 giorni dal pagamento della seconda rata (scadenza il 16 dicembre, ndr), che ha il solo scopo di far quadrare i conti chiedendo in maniera confusionaria il pagamento di tasse e gabelle incomprensibili e prive di logica.
A nulla serve il rinvio del pagamento al 26 gennaio 2015 (rinvio arrivato mentre la gente era in fila alla posta per pagare, la mattina del 16 dicembre, ndr), perchè la tassa rinviata è comunque quella relativa all’intero anno 2014!
Nel gennaio 2015 si dovrebbe pagare una tassa retroattiva, nata a fine novembre ma valida per l’intero anno 2014.

Tutto questo caos per racimolare 350 milioni di euro (20€ a contribuente!?) entro la fine dell’anno, solo per far quadrare i conti. Senza contare gli effetti negativi :

- per i proprietari di piccoli terreni incolti o abbandonati, obbligati a versare da un giorno all’altro altri 30-40 € di IMU;

- per proprietari di terreni agricoli in zone definite collinari o montane solo in base alla collocazione del municipio;

LA NORMA E’ ILLOGICA E NON PROGRESSIVA!!

I SINDACI SI DEVONO OPPORRE A QUESTA ENNESIMA GABELLA!!

IL SINDACO DI CAVA DE’TIRRENI DEVE PRENDERE POSIZIONE!!!

Perchè, caro sindaco, non spostare in segno di protesta la sede del Comune su Monte Castello o Monte Finestra per aggirare gli stupidi paletti della norma?

Perchè, caro sindaco, non decidere di rinunciare simbolicamente a queste entrate (sebbene il governo vi abbia costretto a svriverle già a bilancio prima di sapere a quanto assommano), tenuto conto che già ora le aliquote IMU e TASI sono ai valori massimi?

Agiamo assieme per bloccare il pagamento del 26 gennaio, per una cancellazione o almeno per una rimodulazione dell’imposta, chiara e progressiva, legata al reddito che effettivamente un terreno può produrre.

                                                                         Cittadino cavese

COMMENTA QUI

COMMENTA QUI

I terreni dell'Expo

I terreni dell’Expo

Hanno ripetuto centinaia di volte che “l’aspetto fondamentale è avere una visione lunga e pensare al dopo EXPO”, in tutte le salse, in tutte le riunioni e invece:

Deserta la gara per i terreni del dopo Expo, le banche già alla finestra

Ore 12 di Sabato 15 novembre 2014. L’ultima data disponibile per il primo bando di gara per l’assegnazione dei terreni su cui si terrà l’Expo nel 2015 a Milano.…

View On WordPress

7

SCICLI  (RG)- Cannella Immobiliare propone in vendita appezzamento di terreno agricolo dalla superficie di mq 54.260 con fabbricato rurale di mq 400 circa. Posizione panoramica. Prezzo: € 80.000,00 

Persiste il giorno
e prova a sorridermi
Alla bimba che ero
alla donna che sto diventando
un passo alla volta.
Cadendo su terreni che non mi accolgono,
ma con la forza di farcela sempre.
È buffo come si continui a credere nei sogni alla mia età
Sogni come favole,
ricordi?
Tu porta il cavallo io arriverò col drago, pettinando i miei lunghi capelli rossi.
Ai c’era una volta non credo più.
Credo ai Qui agli Ora.
E tu?
Non servono eroi alla mia storia.
Non ci sono boschi o castelli o fate o re. C’è solo chi ha volontà di essere e di esserci. Con parole che accarezzano malandati cuori che splendono al loro tocco.
—  Gemma.

anonymous asked:

La società è diventata così superficiale che della bellezza dell'anima non interessa più un cazzo a nessuno

generalizzare in questo modo lo ritengo sbagliato poichè “nessuno” esprime il concetto di tutti gli abitanti terreni e ti posso assicurare che, si, 1 su 10, ma qualcuno a cui interessa soprattutto il tuo carattere, nel mondo, esiste.

Sono come quel poverino di Petrarca che provava a distaccarsi dalla gloria e dai futili beni terreni e poi finiva per esaltare la sua persona e consacrare la sua attivita’ di sommo poeta alla Vergine. Nonostante i tentativi, v’e’ sempre qualcosa che impedisce la mia conversione e la nonna ormai m’ accusa d’essere primordiale e superficiale. triste uff

Guardo fuori
la pioggia che sbatte sui vetri.
Deve essere terribile per quelle goccine parti del cielo
crollar sulla terra inermi.
Deve essere terribile.
E deve essere anche meraviglioso il loro viaggio.
Oscuro.
Non sanno.
Diverranno pozzanghere
parti di tetti
nutrimento per aridi terreni
o giocattoli di bimbi
che seguiranno col ditino la loro danza sui vetri
come sto facendo io proprio adesso.
Apro la finestra.
Il freddo entra e mi scalda.
Metto il palmo fuori e un lampo illumina la strada.
Prendo la pioggia e porto la mia mano alla bocca
La assaggio
Che sapore ha il cielo?
Sa di sconfitta o di rinascita?
“Mamma, cosa fai, bevi la pioggia?”
“Assaggia tesoro, dimmi che sapore ha il cielo.”
—  Gemma.
Petalo di rosa.

T’ho vista
leggera
petalo di rosa
scivolare lenta
tra le pieghe dell’aria.
E t’ho sentita
triste
posarti veloce
su un tappeto d’erba fresca.

T’ho guardata
fragile e sola
vagare lontana
tra terreni bagnati
da pioggie amare
e paure striscianti.
T’ho vista poi
cadere
e un po’ morire.

Ma un batter d’ali
e come per miracolo
t’ho vista rialzarti
e trascinarti in salvo.

All’alba di una nuova consapevolezza
rinasce la tua forza
e svanisce
tra le pagine della vita
l’ennesima morte
di un petalo di rosa
calpestato da ciò
che alla vita l’ha portato.