temi tumblr

ci tengo a evidenziare al popolo di T che, dopo tre giorni di dura ricerca, ho trovato un tema che mi soddisfa abbastanza. detto ciò, è desolante che nessuno si caghi i blog più di tanto.. con tutta la fatica che ho impiegato a rendere decente il mio (perchè sto lavorando sempre al pc, quindi mi dedicavo alla scelta del tema dopo ore di informatica di merda; una volta ho perso la vista per metà campo visivo haha)

Siamo un branco di spossati. Fumiamo, beviamo, ci droghiamo. Camminiamo per le strade, chi perso in un mare di lacrime, chi con l’anima sciolta da quelle già versate. Odiamo noi stessi. Siamo autolesionisti e suicidi dagli occhi spenti. Abbiamo il viso nell’ombra perché guardiamo sempre in basso, chi per nascondere le occhiaie provocate dai troppi incubi, chi per nascondere i lividi provocati dai troppi pugni in faccia, chi per nascondere proprio il suo viso ritenuto non all’altezza della società. Abbiamo i corpi scossi dalla paura e i cuori malati d’amore per persone che l’amore non sanno neanche cosa sia.
Siamo i presi in giro per la loro personalità, i loro modi di fare o cosa scaricano nel proprio mp3. Siamo gli altruisti che si son rotti della gente, che odiano il mondo e che evadono con musica e libri. Siamo scrittori stronzi, esclusi. Quelli che dalle esperienze che hanno vissuto hanno tratto forza e creatività. Siamo i folli e siamo sognatori. Viviamo mentre moriamo dentro, credendo che, prima o poi, da quest’incubo ci sveglieremo. Siamo i ragazzi che ridono da matti e che piangono a dirotto, che a volte hanno tanti amici e a volte credono di non averne nessuno. Siamo quelli che si fidano dopo mesi, anni e che, se ci chiedono come stiamo, cambiamo discorso. Siamo delle bestie. Allontaniamo le persone per paura di ferirle. Siamo femmine col trucco sbavato e maschi con le nocche distrutte per i troppi pugni nel muro. Spacchiamo il mondo se vogliamo. Siamo forti perché i nostri idoli ci hanno insegnato ad esserlo. Siamo fragili perché l’universo sembra non volerci. Siamo strani, noi. Siamo un ammasso di controsensi, curve, incroci e vicoli ciechi. Siamo le stelle che brillano male, quelle appena nate, ma nessuno sa che poi anche noi diventeremo supernove. Siamo i componenti di una generazione considerata sbagliata. Siamo gli urli nel silenzio ed il silenzio tra i rumori. Ognuno di noi è un granello di sabbia ma insieme siamo una spiaggia, siamo una famiglia. Siamo gli adolescenti, siamo tumblr.
—  clear-skyline