tedio

Con un libro se te puede cortar la respiración, te puede brotar una sonrisa o un bostezo, se te puede erizar la piel, puedes llegar a tener ganas de comer pato o tomarte un whisky (aunque en realidad no te guste), puedes morirte de miedo o de amor, morderte las uñas y arrancarte los pellejitos de los labios.
—  Carla Montero
Quero alguém pra conversar, jogar conversar fora. Alguém novo em minha vida que chegue, e não vá embora.
—  Adoidecer.
Come si descrive la sensazione di non dolore e non felicità? Quando stai bene, ma potresti stare meglio? Quando le emozioni ci sono ma solo superficialmente? Come stai quando non piangi ma non hai nemmeno voglia di ridere? È proprio come il 30 dicembre, la vigilia di capodanno. Stai bene, sei in attesa, trepidante, ansioso, ma non è ancora il momento di festeggiare. Come si chiama l'emozione che non c'é? Non lo so. Ma mi sento esattamente così.
—  Speranzadisparire
Chissà se il mio sognare non è stato semplicemente incontrarti, se il mio amarti non è stato vederti, se il mio disprezzo per la carne e il mio disgusto per l'amore non sono stati quell'oscura ansia con cui, pur ignorandoti, ti aspettavo, e il vago anelito con cui, non conoscendoti, ti desideravo?
Non so proprio più se non ti ho amato in una vaghezza la cui nostalgia forse è questo mio tedio perenne. Forse sei una mia nostalgia, corpo di assenza, presenza di Distanza.
—  Il libro dell’inquietudine - Pessoa