tavolo

Ultimi giorni da sedicenne

Che ne sarà di me? Spero solo che i diciassette anni mi portino fortuna, che magari la fatina delle tette si decide a compiere la sua magia, magari il karma sarà più gentile con me, no? Magari é la volta buona che divento qualcosa di carino.
Perché no? Mi ci vedo a spegnere le candeline della torta che mi farò attorno al tavolo, da sola.
Quale gioia passare i propri diciassette anni da sola, no? L’unico invitato che sono certa che ci sarà é il mio gatto, ma solo perché abitiamo sotto lo stesso tetto.

Ho fatto una delle più grandi figure di merda della mia vita, credo.
Stasera doveva arrivare un tizio per parlare della sostituzione della caldaia, è arrivato e si è accomodato sulla sedia del tavolo da pranzo. 
Mi sono resa conto che sul mobile dietro al tavolo c’era appoggiato il mio reggiseno, quindi quando si sono alzati per fargli vedere la caldaia come un razzo ho preso il reggiseno e ho cominciato a correre su per le scale.
Erano da registrare le mie facce intanto che osservavo il reggiseno e pensavo ad un piano per tirarlo via da li. Non toglierò mai più il reggiseno per disperazione la sera in sala, lo giuro.