svolt

Il ministero dello Sviluppo economico ha integralmente confermato, con una propria risoluzione, quanto Italia a Tavola e Fipe-Confcommercio hanno da sempre sostenuto relativamente alla natura commerciale delle attività effettuate dai cosiddetti “home restaurant”. Il Ministero, infatti, non solo definisce esplicitamente tali realtà come “attività economiche in senso proprio”, ma afferma anche che la disciplina commerciale applicabile agli home restaurant è quella relativa alle attività di somministrazione di alimenti e bevande al pubblico, sia per quanto riguarda il possesso dei requisiti necessari (morali e professionali) sia per l’obbligo di presentazione di una Scia (Segnalazione certificata inizio attività) o eventualmente della richiesta di autorizzazione, nel caso di attività svolte in zone tutelate. Una conseguenza di questo inquadramento è che tali attività sono quindi soggette all’accertamento del requisito della sorvegliabilità di competenza dell’autorità di pubblica sicurezza.
5

Franco Fontana (Modena, 9 dicembre 1933) è un fotografo e scrittore italiano.

Comincia a fotografare nel 1961 - frequentatore dei “Fotoclub”, si dedica prevalentemente a un'attività amatoriale, anche se svolge ricerche estetiche su diversi temi. Molto rilevanti saranno quelle dedicate all'espressione astratta del colore, svolte in un periodo in cui l'astrattismo in fotografia era da ricercarsi esclusivamente nel bianco e nero. Nel 1963 espone alla Terza Biennale Internazionale del Colore a Vienna; l'anno dopo Popular Photography gli pubblica, per la prima volta, un portfolio con testo di Piero Racanicchi.

Tiene le prime esposizioni personali nel 1965 a Torino (Società fotografica Subalpina) e nel 1968 a Modena (Galleria della Sala di Cultura). L'esposizione nella città natale segna una svolta nella sua ricerca. La sua complessa attività e il rilievo internazionale della sua produzione possono essere compendiati in alcune cifre.

Gli sono stati dedicati oltre 70 libri, pubblicati da editori italiani, francesi, tedeschi, svizzeri, spagnoli, americani e giapponesi; ha esposto in musei pubblici e gallerie private di tutto il mondo - oltre 400 sono le mostre personali e di gruppo che ha finora tenuto.

Le sue opere sono conservate in oltre cinquanta musei in tutto il mondo, fra i quali: International Museum of Photography, Rochester; Museum of Modern Art, New York; Museum of Fine Arts, San Francisco; Museum Ludwig, Colonia; Musée d'Art Moderne de la Ville de Paris; Victoria and Albert Museum, Londra; Stedelijk Museum, Amsterdam; Kunsthaus di Zurigo; Galleria civica d'arte moderna e contemporanea, Torino; The Photographic Museum, Helsinki; Puskin State Museum of Fine Arts, Mosca; The University of Texas, Austin; Museum of Modern Art, Norman, Oklahoma; Museo d'Arte di San Paolo; Israel Museum, Gerusalemme; Metropolitan Museum, Tokyo; National Gallery di Pechino; The Australian National Gallery, Melbourne; The Art Gallery of New South Wales, Sidney - e private.

Ha ottenuto importanti riconoscimenti e premi, in Italia e all'estero. Ha collaborato e collabora con riviste e quotidiani: Time-Life, Vogue USA, Vogue France, Il Venerdì di Repubblica, Sette, Panorama, Epoca, Class, Frankfurter Allgemeine, New York Times. Tra le tante campagne pubblicitarie da lui firmate, vanno almeno ricordate quelle per: Fiat, Volkswagen, Ferrovie dello Stato, Snam, Sony, Volvo, Versace, Canon, Kodak, Robe di Kappa. Ha tenuto workshop e conferenze all'estero (Guggenheim Museum, New York; Institute of Technology, Tokyo; Accademia di Bruxelles; Università di Toronto; Parigi; Arles; Rockport; Barcellona; Taipei) e in numerose città italiane (tra le tante: Torino, Politecnico; Roma) e ha collaborato con il Centre Georges Pompidou, nonché con i Ministeri della Cultura di Francia e Giappone. È direttore artistico del Toscana FotoFestival.

Riconoscimenti e premi:

1974 Colonia Photokina di Colonia , Kodak Photobucpreis - Baden Wurttemberg

1983 Stoccarda Prix 1983 - Farbfoto Kalender

1984 Modena XXVIII Ragno d’Oro - Unesco Premio per l’Arte

1989 Roma Premio della Cultura - Presidenza del Consiglio dei Ministri.

1990 Tokyo Photographic Society of Japan - The 150 Years of Photography Photographer Award

1991 Gorizia Premio Friuli Venezia Giulia

1992 Venezia Premio fotografico Città di Venezia

1993 Sorrento Premio Città di Sorrento per la fotografia

1993 Cordoba Premio Guitarra 1993

1994 Pisa Premio Pisa per la Fotografia per il 650º anniversario della fondazione dell’Ateneo pisano

1995 Torino Premio FIAF - Consiglio direttivo della FIAF nomina di Maestro Fotografo Italiano per la sua attività a favore della fotografia e della FIAF

1995 Spilimbergo Premio “Friuli Venezia Giulia per la fotografia”

1998 Benevento Premio “Una vita per la fotografia”

2000 Vignola Premio “Ciliegia d’oro”

Modena Riceve l’onorificenza di Commendatore per meriti artistici della Repubblica

2006 Torino Laurea Magistrale ad Honorem dal Consiglio della Facoltà di architettura del Politecnico di Torino in Design eco compatibile

Nel 2013 l'artista ha prestato alcune delle sue maggiori opere al progetto It@rt, creando una serie di t-shirt certificate ed in edizione limitata.

Varazze, si è conclusa la 2 edizione del Varazze Bici Festival

Una tre giorni di sport, musica e solidarietà in cui le due ruote hanno letteralmente invaso la cittadina rivierasca


Chiusa l’edizione del 2015, dopo due anni Varazze è ridiventata la capitale della bicicletta: a Varazze si è svolto il Varazze Bici Festival che ha riunito diverse discipline legate al mondo a due ruote BMX, Dirt, DH, Enduro e Fixed, in cui la bicicletta è stata protagonista indiscussa.

Tantissimi gli spettatori del grande show di freestyle del MOLO DEL DIRT di CP GANG, con atleti di fama internazionale che hanno compiuto esibizioni da brivido, ma anche tanti i partecipanti alle diverse attività svolte, tra cui l’ alleycat “Sapore di Sale” sulla passeggiata Europa delle bici a scatto fisso e alle discese dal Monte Beigua fino al Molo, che hanno fatto vedere a 360° il bellissimo territorio varazzino.

L’evento, co-organizzato e patrocinato dal Comune di Varazze, è stato anche musica e divertimento. Grandissima affluenza di pubblico per i concerti e le feste sulla spiaggia, che hanno visto tra venerdì e sabato, alternarsi ben 3 gruppi musicali e 10 dj.
Il Varazze Bici festival non solo ha voluto promuovere iniziative a sostegno della mobilità ecologica e sostenibile, di cui la bicicletta ne è l’emblema, ma anche una raccolta fondi per la ricerca sulla Fibrosi Cistica.
Queste le parole della Sig.ra Garau, responsabile della delegazione FFC di Genova: “Siamo soddisfatti della somma raccolta, non sempre va così bene, ma ciò che importa, anche grazie al Comune di Varazze, che ha fatto conoscere la nostra iniziativa anche a mezzo stampa, che si crei consapevolezza di questa terribile malattia e di far sentire la vicinanza ai ragazzi malati, ragazzi splendidi e in gamba.

Da Filippo Piacentini, assessore al turismo del Comune di Varazze, e dagli organizzatori una promessa: “Ci rivedremo il prossimo anno con altre novità per far si che questo evento sia sempre più grande ed importante. Col Varazze Bici Festival abbiamo dimostrato che sport, musica, divertimento, solidarietà e amore per il territorio possono coesistere”.
Photo Sergio Bolla Photographer

Appunti sparsi: #IDDRINK e un incontro sul visual design

Le quattro chiacchiere che si sono svolte tra Francesco Ambrosino e Elisa spinosa, non solo mi hanno portata ad associare la fondatrice di I Love Creativity a un frappé colorato ma mi hanno ricordato un altro tema e un libro di Riccardo Falcinelli, Critica portatile al visual design. Da Gutenberg ai social network, edito Einaudi. Illuminante fu l’affermazione di Elisa:

«Sono immersa e sommersa…

View On WordPress

contabile esperta [ Genova ]

Buongiorno! Cerco un lavoro stabile.
Grazie alle esperienze lavorative svolte sia in Studi Professionali sia in Società, mi è stato possibile acquisire competenze specifiche in…

3 Luglio 2015
Passo qualche ora a guardare il paesaggio.. 
tutto diventa molto più bello quando è illuminato dal sole, effettivamente tutte le mie avventure più belle si sono svolte alla luce del sole. 
Spesso mi sono fermata a riflettere, che cosa illumina davvero le nostre giornate? Chi è veramente il nostro sole? 
Alla luce di tutte le mie esperienze, sono arrivata ad una conclusione.
Tu sei il mio unico sole, la mia unica gioia più grande.
Sei stato l’unico in grado di capirmi, ti tenermi accanto a se. 
Mi hai preso per mano mentre stavo cadendo e con tutta la forza che avevi in corpo mi hai ritirato sù.
Amo tutto di te, perché ogni punto di te mi ricorda ciò che sono diventata, mi ricorda chi ero prima ..
Hai illuminato ogni mia strada, ogni mio pensiero, sei stato in grado di dare la giusta luce a tutte le mie giornate, senza mai sbagliare, senza mai eccedere. 
Sei entrato nella mia vita in punta di piedi e sei riuscito a cambiarla totalmente. 
Chi l’avrebbe mai detto?  Insomma.. che sarei diventata così forte intendo. 
Mi hai insegnato ad amare, ma soprattutto, sei stato in grado di farmi capire che cosa fosse giusto per me e che cosa sbagliato. 
Al tramonto di questa giornata io ti ringrazio per tutto ciò che sei, per non essere cambiato mai nonostante tutto.. per avermi resa la persona che sono oggi.. 
Grazie per avermi tenuto sempre la mano.
E ricordati sempre che, se il girasole guarda sempre verso il sole, allora, io guarderò sempre e solo verso di te, perché tu sei il mio sole. 

Nuovo Cinema Paradiso

Lentamente (molto lentamente) provo ogni volta che mi capita a guardarmi un pezzetto di storia del cinema. L’altro giorno in TV mi è capitato questo; e non gli avrei detto di no per niente al mondo.

Lui è un bambino tremendo, da prenderlo a schiaffi per mezzo film. Ma il protagonista non è lui, ovviamente: è il cinema di paese, e per me lo è anche Alfredo, l’uomo che per decenni si è occupato delle proiezioni (fungendo anche da montatore, in tempi di censura) e del piccolo Salvatore.
Cambiano i tempi, cambiano le pellicole, cambiano gli attori: ma Alfredo, Salvatore e il cinema sono sempre lì.
Finché non accadono due gravissimi incidenti, due svolte fondamentali per la trama: il primo, è l’incendio del cinema che renderà Alfredo cieco e che renderà Salvatore un “bimbo grande”, responsabile delle proiezioni come erede del suo maestro; è il momento in cui Salvatore smette di essere un ragazzino fastidioso e diventa interessante. Il secondo, anni più tardi, è quando arriva lei: Elena, il grande amore. Storia travagliata, i cui dettagli e vicissitudini porteranno amore e disperazione, fughe e scomparse, tra il servizio militare e un appuntamento mancato che porterà per sempre via Salvatore dal suo paesino.
Totò tornerà solo alla fine, per il funerale di Alfredo; e qui comincerà un altro pezzetto di storia.

voto: ma anche sì.

contabile esperta [ Genova ]

Buongiorno! Cerco un lavoro stabile.
Grazie alle esperienze lavorative svolte sia in Studi Professionali sia in Società, mi è stato possibile acquisire competenze specifiche in…

Eni: Versalis sigla accordo con Ecombine ed Eve Rubber Institute per pneumatici green (2)

(AdnKronos) - La partnership prevede attività di ricerca svolte congiuntamente da Versalis ed EVE per lo sviluppo di un’innovativa piattaforma tecnologica integrata che porterà sul mercato degli pneumatici una nuova gamma di materiali elastomerici a elevate prestazioni meccaniche e basso impatto ambientale. La nuova tecnologia sarà successivamente resa disponibile da Versalis ed EVE per attività di licensing congiunta – gettando così le basi per una collaborazione di lungo termine.
“L’innovazione tecnologica - commenta Daniele Ferrari, amministratore delegato di Versalis - è fondamentale per mantenere una posizione di leadership sul mercato degli elastomeri. Nel settore degli pneumatici, in particolare, la ricerca è orientata a soddisfare una domanda di mercato sempre più esigente in termini di prestazioni e di sostenibilità ambientale. Questa nuova partnership, che integra e sfrutta tecnologie di altissimo livello, darà una svolta rivoluzionaria a questo settore, migliorando in modo significativo la qualità dei prodotti e creando maggior valore lungo tutta la filiera produttiva".

Watch on apk-share-altervista.tumblr.com

YouTube arriva su Android Wear ma forse non è la migliore delle idee (video)

Gli smartwatch, e in particolare quelli Android Wear più degli altri, sono stati creati per essere un’estensione del vostro smartphone: esistono infatti una serie di operazioni che possono essere svolte più facilmente con lo smartwatch, come consultare una lista della spesa su Keep, leggere i dati della nostra attività fisica proprio mentre la stiamo svolgendo, e così via.

Misericordia intitolata a Incagli la sala per le risonanze

Misericordia intitolata a Incagli la sala per le risonanze

I macchinari della risonanza magnetica Nucleare (Foto di repertorio). (Ritardata per motivi tecnici). Siamo venuti gentilmente a conoscenza di una bella notizia , anzi la splendida notizia, che, finalmente, dopo sette lunghi anni di attesa, si sono svolte le prime risonanze magnetiche presso l’Ambulatorio della Fondazione Estote Misericordes, dei pazienti ricoverati all’Ospedale del Mugello di…

View On WordPress

contabile esperta [ Genova ]

Buongiorno! Cerco un lavoro stabile.
Grazie alle esperienze lavorative svolte sia in Studi Professionali sia in Società, mi è stato possibile acquisire competenze specifiche in…

Forze polizia italiane in Spagna, Croazia e Montenegro: al via progetto "Turismo Sicuro"

Roma, 2 lug. (AdnKronos) - Al via ‘Progetto Turismo Sicuro 2015’: sono sei i poliziotti e tre i carabinieri che svolgeranno in queste settimane servizi di pattugliamento insieme ad agenti spagnoli in zone di grande affluenza turistica di Madrid, Málaga, Ibiza e Formentera, mentre sei altri agenti del Cuerpo Nacional de Policía spagnolo e tre della Guardia Civil si recheranno in Italia, dove con lo stesso obiettivo pattuglieranno le città di Roma, Firenze, Venezia e la costiera amalfitana.
“L'obiettivo è quello di essere presenti nei luoghi caratterizzati da una maggior presenza di turisti, italiani in Spagna e spagnoli in Italia, per offrire loro assistenza e sicurezza”, spiega all'Adnkronos Gennaro Capoluongo, Direttore della cooperazione internazionale della Polizia di Stato, che cura il progetto.
“Si tratta - prosegue Capoluongo - di iniziative svolte in collaborazione con altri Paesi: non solo la Spagna, ma anche il Montenegro e la Croazia. Lo scorso inverno pattugliamenti analoghi si sono svolti anche sulle piste da sci in Croazia e in Polonia”.
In Spagna i poliziotti e i carabinieri italiani, scelti per la loro conoscenza delle lingue straniere, saranno presenti a Madrid, Malaga, Ibiza, Formentera; in Croazia saranno a Pola, Spalato, Dubrovnik e Isola di Pag; in Montenegro a Budva.
L'iniziativa, tutta italiana, “ha avuto significativi risultati e si basa sull'analisi preventiva dei flussi turistici italiani”. Sei agenti del Cuerpo Nacional de Policía spagnolo e tre della Guardia Civil si recheranno in Italia affiancheranno quelli italiani a Roma, Firenze, Venezia, Sorrento e Amalfi.
Gli agenti presteranno servizio con la propria divisa d’ordinanza, con la principale finalità di snellire lo scambio di informazioni tra i corpi di polizia e di facilitare i contatti tra i turisti e le forze dell’ordine locali, nonché con le autorità diplomatiche e consolari dei due paesi. L'iniziativa “sul piano della prevenzione ha avuto un ottimo effetto”, chiarisce Capoluongo rilevando che “per gli italiani all'estero, vedere una divisa conosciuta crea un senso di sicurezza, collaborazione, vicinanza, protezione”.