sussurare

Io l'amore non te lo urlo a squarciagola. Io te lo sussurro.

Allora, ti spiego:
Io sono una falsa, falsa cinica.

Non è vero che “non mi sei mancato affatto”. Non è vero che:
“fino a giovedì-fino a mezzanotte-non è tanto”, “è relativamente poco”
Non è vero per niente, che:
“bah, io non sono gelosa di te”
“Posso andarmene quando voglio”
“Non sei necessario”
“Vai a dormire se sei stanco”
“Bye scemo”

…Ok, le ultime due te le spiego meglio;
In pratica dico vai a dormire se sei stanco, ma voglio dire “è tardi, e sicuramente sei stanco, ma spero mai troppo stanco per parlare ancora con me.”
Ti dico “Bye scemo” solo perché “a dopo amore” suona troppo come “si-siamo-arrivati-al-punto-in-cui-la-mia-giornata-voglio-sia-composta-da-tanti-‘TE’.”

Io in queste frasi compaio, ma non ci sono.

Io sono invece nei sorrisi, negli sguardi, nei tuoi abbracci, nelle 4di notte.

Perché lo so, che lo sai, che malgrado io sorrida, tu metti a nudo ogni mia “debolezza”.

La verità è che se ti dico “ciao”, già significa ‘Ti amo.’

Quella sera avrei voluto sussurrarglielo, dirgli quanto gli volevo bene.
Ma non potevo.
Non sapevo semplicemente come si facesse.
Non capiva cosa significasse lui per me.
Questo mi aveva gridato in faccia.
Con le lacrime agli occhi.
Quelle lacrime che gli solcavano le gote fino ad entrargli in bocca.
Ed il dolore che gli provocava il gusto del sale lo faceva urlare.
Agitando le mani con il palmo rivolto a sé stesso quasi a volermi stringere tra le sue braccia, ma cercando nel contempo di respingermi con le sue parole.
Perché mi ostinavo a non volergli dire “Ti amo”?
Dirgli che gli volevo bene non bastava più.
Noites frias para corpos quentes
Trovões e lampejos iluminam o aposento
Acaricias e beijos percorrem nossos corpos ardentes
No breu dos teu olhos castanhos me lamento
Lamento, não poder durar mais tempo
A eternidade não nos pertence
Tudo que temos são essas tardes
E sussurar das noites vagas
Não temos tempo a perder
Gozemos ao amanhecer
Nós duas, eu e você
Chove agora
O mundo lá fora pouco importa
Temos um mundo aqui dentro
Só nosso
Rua João Mangabeira
Zideolândia
402
Nosso paraíso.
—  Aryelle Alemida