subacquei

Fermati, Respira, Pensa, Agisci.

Il motto dei subacquei quando devono affrontare un'emergenza pericolosa per la loro vita è: Fermati, Respira, Pensa, Agisci. L'ordine delle azioni è importante, non è casuale.
In caso di pericolo ci si ferma per non aggravare la situazione con gesti impulsivi. Questo permette anche di guardarsi intorno, valutare la situazione.
Poi bisogna respirare, abbiamo bisogno di aria per non soffocare ed eliminare i gas tossici ossigenando il pensiero.
A questo punto è lecito pensare, valutare la situazione, cercare una soluzione al pericolo imminente. Fermandoci ci si calma, il battito diminuisce e così il consumo di ossigeno, i segni vitali riaffiorano e ci danno la forza di reagire. Il pensiero, forte di tutte queste premesse, si concentra nel trovare una via di uscita all'emergenza. Valuta varie soluzioni e sceglie la migliore.
Adesso che abbiamo chiara la situazione, è il momento di agire, con decisione, sapendo che la nostra vita è la cosa più importante che abbiamo e dobbiamo trattarla come un bene prezioso.
Ed ecco che riemergiamo dal fondo del mare, dall'abisso scuro e pericoloso, salvi, alla luce e alla vita, possiamo ritornare dalle persone che ci amano, ai nostri ricordi e al nostro futuro, a tutta la vita davanti a noi.