stuart kim

Fantaghirò, 1991

«C'era una volta, tanto, tanto tempo fa… una guerra. Ma non era la solita guerra. Durava dal tempo dei tempi, e nessuno si ricordava quand'era incominciata. E nessuno sapeva il perché.»

Miniserie televisiva di genere fantastico diretta da Lamberto Bava. Si ispira alla fiaba Fanta-Ghirò, persona bella di Italo Calvino, rielaborazione di una novella montalese inserita da Gherardo Nerucci nelle Sessanta novelle popolari montalesi, edite nel 1880. È la prima miniserie che fa parte del franchise di Fantaghirò.
È stata trasmesso per la prima volta da Canale 5 in due parti da 100 minuti ciascuna, il 22 e 23 dicembre 1991. Per molti anni, l'intera saga è stata replicata durante il periodo natalizio.

Nel 1992, Alessandra Martines vince il Telegatto come miglior attrice protagonista per la serie.

In un’intervista relativa allo sviluppo della sceneggiatura di Fantaghirò 3, Gianni Romoli sostiene di dover ringraziare, oltre a Bava, anche Kim Rossi Stuart. L’attore era infatti intenzionato ad abbandonare il ruolo di Romualdo, probabilmente per evitare di rimanere ingabbiato troppo a lungo nello stesso personaggio, e Romoli ha pensato alla trama in relazione al fatto che la presenza di Romualdo poteva non essere garantita. In Fantaghirò 3, infatti, Kim Rossi Stuart appare solo all’inizio e alla fine, in un numero esiguo di sequenze.

«Secondo voi Alessandra Martines in Fantaghirò usa una parrucca per il suo caschetto?», «Sono i suoi, l'aveva detto in un'intervista ai tempi della serie.» Anonimo

Facebook - Twitter - Instagram