Não acredito em coincidências. Acho que as coisas acontecem do jeito que devem acontecer. Quando você analisa e avalia cuidadosamente cada experiência que já teve, percebe que são resultado direto de suas ações e pensamentos. Não combata nem vire as costas para os acontecimentos inesperados. Com o tempo, e de um jeito próprio, eles vão melhorar sua vida de alguma maneira.
—  Demi Lovato
Io sono opera di me stessa.

Ho sempre avuto un account Tumblr, ma non l’ho mai considerato. Pensavo fosse inutile, fino ad oggi. Sono una ragazza normale, come tutte voi, ho degli idoli, mi nascondo dietro la musica, e come alcune di voi, ho passato momenti difficili. E sono stati proprio il mio passato e il mio presente a spingermi ad usare finalmente Tumblr. Essendo una ragazza timida non mi viene facile raccontare la mia storia… Ho tanti amici, ma solo una o due persona sanno veramente chi sono. Avendo avuto una brutta esperienza ho capito che non bisogna mai fidarsi di nessuno nel raccontare i se stessi. Molti usano il proprio diario per raccontare di se, sfogarsi o solo per rivivere un momento particolare, io invece ho deciso di usare Tumblr come mio diario, perché sono fermamente convinta che un diario può aiutare a sfogarsi, si, ma finisce li. Nessuno può aiutarti a meno che non legga qualche pagina del tuo diario, ed è per questo che ora mi ritrovo qui a scrivere la mia storia sperando che la mia esperienza possa aiutare qualcuno o che qualcuno posa darmi consigli nei momenti bui.

Da piccola,venivo sempre presa in giro per il mio peso, ero quel tipo di bambina che ai giardinetti ,mentre gli altri avevano il loro kinder o la loro focaccia, non aveva niente perché era costantemente a dieta. Ecco, non dico di aver avuto un infanzia infelice, ma non ho passato bei momenti per colpa del mio peso da piccola e neanche fino poco tempo fa, pensavo anche di smettere di mangiare, davo la colpa di tutto quello che mi succedeva al mio peso. Pensavo che se non avevo un ragazzo, era perché ero ‘grassa’,ad esempio, non uscivo da un negozio senza le lacrime agli occhi perché non mi vedevo con niente. Ma poi un giorno mi chiesi se ne valesse la pena soffrire cosi. Quindi decisi di impegnarmi al massimo, perché ‘Volere è potere’ e piano piano sto uscendo dal tunnel e potete farlo anche voi. 

‘Io sono opera di me stessa’, quello che diventerò dipende solo da me, e non dagli altri, e dovreste provare a pensarlo anche voi. L’anoressia e la bulimia sono malattie causate da persone che vi mettono in testa idee solo per farvi soffrire e non da voi. Ricordate: NOI SIAMO OPERA DI NOI STESSI.

Questa è la mia storia,è lunga lo so ma spero che qualcuno la legga e possa servirgli ad uscire da quel ‘famoso’ tunnel come sto facendo io. Ho preso il peso come spunto perché posso capire cosa si prova, ma anche in altre situazioni voi siete opera di voi stessi, lo siete SEMPRE, contate solo voi.

Siate forti

Giulia.

We are absolutely heartbroken to be writing this but Wilmer and I are devastated to inform you that we lost our little angel Buddy last Sunday. He was taken from us way too soon in a tragic accident and though I will never know why this had to happen, I do know that God only puts us through situations that we can handle so with that, together we our staying strong. We have incredible people around us and so much love and support which is holding us up in this time of need. Buddy was loved by so many people and as small as he was, he made a huge impact in our lives. He truly was human in a way and we were so blessed to have him in our lives. We ask you that you please respect our privacy while we take this time to grieve and remember the magical moments we spent with our little angel. We will never forget our baby boy Buddy and his gentle loving spirit will live on in our hearts forever. RIP my tiniest little nightingale, Buddy…

I’ll love you forever, I’ll like you for always, as long as I’m living my baby you’ll be… “

RIP BUDDY !!! 💔 🐶 🌹

this might be overdramatic

today I was making lunch and I couldn’t open this jar. I tried for several minutes and hurt my hand trying to get this stupid jar open. I’m a feminist and strongly believe in the fact that women don’t need men to help us and that we are strong so I really wanted to open this damn jar by myself. After half an hour I came to the realization that sometimes you need help, from a man maybe, and that is totally okay and it doesn’t make you any less of a feminist or woman. This might be totally overdramatic but it really annoyed me for quiet some times. Fucking jar.