Abbiamo la mania di scusarci per tutto.
‘Non sto bene, scusa.’
'Non posso uscire, scusa.’
'Ah, non dovevo dirlo, scusa.’
Scusa se non sono d'aiuto, scusa se non posso scappare e prendere il treno per raggiungerti, scusa se non ti ho mandato nessun messaggio, scusa se mi manchi.
Chiediamo sempre scusa a tutti, ma dimentichiamo continuamente di chiedere scusa a noi stessi e ogni tanto dovremmo farlo.
Scusa per tutte le volte che non sei stato te stesso per paura di deludere persone che non ti hanno mai voluto bene davvero;
scusa perchè a volte non ti sei amata affatto, persa nelle paranoie, senza trovare il coraggio di buttarle via.
Sì, dovresti chiederti scusa per non averti dato fiducia, per non averci creduto abbastanza, per non aver creduto in te stessa, per tutte le volte che ti sei data colpe che non avevi, per non esserti sentita abbastanza intelligente, abbastanza speciale, abbastanza importante.
Sì, chiediti scusa per esserti sentita brutta: non lo sei mai stata, mai! Chiediti scusa per esserti detta di non essere in grado di fare qualcosa; per aver dato amore, attenzione, fiducia a chi se n'è fregato;
chiediti scusa per tutte le volte che non riuscivi a dormire perchè avevi paura di svegliarti, paura di iniziare un'altra giornata, un'altra guerra; per tutte le volte che hai nascosto le lacrime dietro i tuoi capelli;
per tutte le volte che ti sei fatta lasciare in disparte;
per tutte le volte che hai dato importanza a chi ti ha criticato senza conoscerti;
per tutte le volte che ti sei fatta rubare la luce, il sorriso;
per tutte le volte che hai messo qualcuno che non se lo meritava davanti al tuo amor proprio.
E mi dispiace per chi ad un bacio dà il valore di una stretta di mano, per chi guarda solo l'involucro e non il contenuto;
mi dispiace per chi dice ad una donna che è bella solo per portarla a letto.
I momenti tristi arrivano per mettere alla prova il nostro cuore, per vedere quanto regge.
Quando più ti arrampichi per non annegare più ti senti fermo nello stesso punto.
Eppure c'è sempre un motivo per andare avanti: sei tu il più valido dei motivi, tu più di chiunque altro!
E chiediti scusa per tutte le volte che hai dimenticato di essere felice.
— 

Francesco Sole

Dite e pensate quello che volete di questo ragazzo, (magari nemmeno lo conoscete), ma con questa poesia mi ha fatta commuovere. Mi ha riportato alla mente un mare di momenti e mi ha colpita moltissimo.                             Sono dell’idea che valga la pena leggerla.

(via firebreather883)

Io non so più chi sono,
tu non sai più chi siamo,
troppo diversi da come eravamo.
Guardo una foto in cui ridiamo
e a quei due nemmeno ci assomigliamo.
—  Cit. pioggia-di-parole
Io penso che le persone non si dimenticano. Non puoi dimenticare chi un giorno ti faceva sorridere, chi ti faceva battere il cuore, chi ti faceva piangere per ore intere. Le persone non si dimenticano. Cambia il modo in cui noi le vediamo, cambia il posto che occupano nel cuore, il posto che occupano nella nostra vita. Ci sono persone che hanno tirato fuori il meglio di me, eppure adesso tra noi, c'è solamente un semplice “ciao”. Ci sono persone che hanno preso il mio cuore e lo hanno ridotto in mille pezzi, senza nemmeno pensarci due volte. Ci sono persone che sono entrate nella mia vita in punta di piedi e ne sono uscite esattamente nello stesso modo. Ci sono persone che hanno creato un gran casino, che hanno sconvolto i miei piani, che hanno confuso le mie idee. Ci sono persone che nonostante tutto, fanno ancora parte della mia vita. Ci sono persone che sono arrivate e non sono più andate via. Ci sono persone che, anche se io non le ho mai sentite, ci sono sempre state E poi ci sono persone che non fanno ancora parte della mia vita, ma che tra qualche anno forse, saranno le persone più importanti per me. Ci sono persone che nonostante mi abbiano fatto versare lacrime, mi abbiano stravolto la vita mi hanno insegnato a vivere. Mi hanno insegnato a diventare quello che sono. E anche se oggi non le saluto, anche se oggi tra noi resta solamente un sorriso o un semplice ciao, faranno per sempre parte della mia vita. Io non dimentico nessuno. Non dimentico chi ha toccato con mano, almeno per una volta la mia vita. Perchè se lo hanno fatto, significa che il destino ha voluto che mi scontrassi anche con loro prima di andare avanti.
—  Luciano Ligabue
È inutile ragazza, la vostra non è semplice amicizia. Potete cercare di nascondere i vostri sentimenti agli altri, ma non potete mentire a voi stessi.
Non può esserci amicizia tra due come voi, che fate l'amore con un solo sguardo e vi addolcite con un sorriso.
Non può esserci amicizia tra due come voi, che vi stuzzicate in continuazione, e separati vi sentite persi.
Come fai a non vedere , ragazza?
Non hai mai notato come, ogni qualvolta un ragazzo ti si avvicina, compare al tuo fianco quasi volesse dire “lei è mia”?
Non hai mai notato come si ingelosisce quando esci con qualche tuo amico?
Non hai mai notato come ti provoca, cercando con qualsiasi mezzo di attirare la tua attenzione?
Non hai mai notato tutti questi piccoli gesti?
La vostra non è amicizia, ma qualcosa di molto più profondo.
Smettila di cercare di convincerti del contrario solamente perché non vi scrivete di continuo, o perché non sei mai riuscita a strappargli quel bacio che tanto brami.
Arriverà il momento in cui abbatterete le barriere di orgoglio e paura che vi dividono.
Arriverà il momento in cui le vostre dita potranno liberamente intrecciarsi e le vostre labbra finalmente incontrarsi.
Arriverà il momento in cui smetterete di camminare su due strade parallele per iniziare a percorrere un'unica strada.
Non disperare ragazza, arriverà il momento in cui potrete dar libero sfogo ai vostri sentimenti senza doverli più nascondere, perché l'amore, nonostante tutto, è l'unico sentimento degno di essere veramente vissuto.
—  Credevoinquellostupidotiamo
Non ti innamori di una persona solo per la bellezza, solo per i suoi capelli oppure per i suoi vestiti.
Ti innamori della sua allegria, dei suoi sguardi, del suo modo di fare, dei suoi gesti, dei suoi difetti e dei suoi sorrisi.
Oggi non so più bene cosa provo. Però una cosa, comunque vada, non la scorderò più e non importa chiamarlo o non chiamarlo amore. Tu eri dappertutto, dentro e fuori di me. Tu eri in ogni mia intenzione, pulsazione, direzione. Tu fabbricavi gioia pura in uno sguardo e io dimenticavo tutto quando ti ero accanto. Tu eri il mio sorriso d'improvviso passeggiando per la strada, quando nei momenti più impensati mi venivi in mente. Tu così vera da non sembrare vera eri la mia follia e la cura alla follia. Questo rimarrà, le emozioni non hanno date di scadenza sul retro. Tu sei stata, sei e sarai. Resterai sempre il mio segreto più bello. Riguardo al futuro oggi rispondo così a chi ha paura e sente cuore congelato. Fa’ che la tua voglia di amare sia sempre più forte della paura di soffrire ancora. Trova un sentimento per cui “valga l'allegria e non la pena”. E a chi ti dice che tutto ha una fine rispondi ridendo: “Andrà tutto bene. Le cose belle finiscono? Quelle brutte non iniziano neppure”
—  Massimo Bisotti
Tutte quelle foto che non ho
le ho scattate con le palpebre
e quando sul mio viso
vedi lacrime
è il ricordo di un'immagine
incastrata dietro gli occhi.
—  Cit. pioggia-di-parole