somma lombardo

Queste mura mi vanno strette , esco perché fuori anche se le mura sono ancora più piccole , rimane sempre la mia città con quel profumo ed ad ogni angolo un ricordo . Ci penso , ci esco spesso con Lei e la cosa mi piace, quando ero ancora più una scoppiata di notte uscivo e passeggiavamo ,  a me piace tantissimo camminare , è come una droga e con Somma Lombardo non c'è rischio di overdose. 

Penso che magari non ci vivrò più , che magari non mi apparterrà più come adesso , ma poco importa  , rimane sempre uno spazio di Lei dentro di me ; con il parco , le bevute per le strade , guardare i palazzi nuovi , una sfumatura di città  , qui c'è tutto e niente.

La mia città è sfuggente , in tanti ci passano ma nessuno ci rimane . La mia città è solitaria : non vuole nessuno , ma è circondata di persone . La mia città è famosa , ma non è riconosciuta da nessuno . La mia città è sempre lei , ma sempre un'esperienza nuova.