slowfilm

youtube

film con una sua magia, molto consigliato.

youtube

Splinder muore, SlowFilm no. Lo trovate con l’abito della festa su Wordpress, precisamente qui: http://slowfilm.wordpress.com/

Noi Siamo Infinito è uno dei migliori film di formazione degli ultimi anni, un film riuscito. Diretto da Stephen Chbosky, è la trasposizione del romanzo del 1999 The Perks of Being a Wallflower, di Stephen Chbosky.

Regia e fotografia presenti ed efficaci senza eccedere in ambizioni d’autore, ottima musica, equilibrato approccio dolceamaro alla nostalgia, tre protagonisti perfettamente incarnati da giovani attori in fuga, almeno per l’occasione, da blockbuster fatati. Logan Lerman, ex Percy Jackson, è il ragazzo instabile e con più di un problemone alle spalle; Emma Watson si scrolla di dosso l’Hermione potteriana con una certa classe, per incarnare la fragile protagonista femminile, in equilibrio instabile sulla via che conduce al suo futuro prossimo; Ezra Miller, artisticamente il più indipendente dei tre, era l’impeccabile Kevin di Tilda Swinton. Volto singolare dai lineamenti affilati, interpreta gli eccessi catartici di Patrik, alle prese con la complessa definizione della propria identità.

read more

http://www.facebook.com/slowfilm è SlowFilm su Facebook, il modo migliore per trovare materiale esclusivo come la rinomata rubrica Scatola Nera, proposta con una periodicità del tutto imprevedibile, immagini volubili, appassionate segnalazioni di film difficilmente reperibili, video per niente virali e i lunatici aggiornamenti di SlowFilm.wordpress, il blog cinematografico più inserire mentalmente aggettivo a piacimento della rete.

Che io ricordi Miike nelle sale italiane è passato solo un altro paio di volte. Nel 2003 con The Call, horror estratto a caso dalla sua sterminata filmografia (estrazione non fortunata, trattandosi di un filmetto), e il bizzarro Yattaman, recuperato recentemente dopo aver sbancato il Giappone nel 2009. 13 Assassini esce senza troppo ritardo (solo un anno, anche se Takashi nel frattempo ha girato altri tre film, almeno) e con una distribuzione non capillare ma reale: 99 sale. Questa la premessa per dire: Miike è al cinema, ci sta con un gran film, botta di culo, vallo a vedere. Andarlo a vedere, perché?