sleal

Classici

Il membro della sezione Sicilia dello special team BastardiSenzaIngroia© Zuccaro nelle sue innumerevoli interviste - giornalisti, lasciatelo lavorare che questo non ha nemmeno più il tempo per indagare! Ecco perché al momento non ha nemmeno aperto un'indagine sul caso*! - sostiene che il movente dietro alla connection ONG-scafisti sia quello di danneggiare economicamente l'Italia da parte di poteri esterni, insomma, si tratterebbe di concorrenza sleale rispetto alle conseguenze dell'operato della magistratura italiana.


*Conoscere come facciano le ONG a sostenere i costi delle proprie attività e se vi siano contatti diretti con gli scafisti, per quali scopi, ecc sarebbe importante, peccato affidare tale compito al cialtrone di turno.
#cosìperdire #avoilalineastudio #NoHope #AvantiIlProssimo

Io credo che la cosa più sleale che una persona possa fare sia sparire dalla vita di qualcun altro senza una spiegazione
—  Anonimo

I tuoi occhi stanchi prendono appuntamento con la mia solita fretta di essere pronta, e sbaragliano la concorrenza sleale di uno specchio che chiede un’impossibile perfezione. 

Ci sediamo alla stretta lingua di legno di un tavolo per due e tuffi la tua giornata nella mia, e le tue dita tra le mie, mentre il vociare tutt’intorno ci raggiunge appena.

Due dita di vino nel mio bicchiere, tre nel tuo, parliamo con le bocche che si muovono appena, c’è odore di nuovo e di vecchio, assieme.

è nuovo, tutto nuovo, lo scorrere del tempo, che s’allunga fino all’orario di chiusura, quando nemmeno ci rendiamo conto di essere gli ultimi due chiamati ad uscire di scena, mentre calano le saracinesche.

Vecchia è la ritrosia a ricordare quel giorno particolare con un dolore particolare, non mio, ma pulsante d’una forza vivida, che atterrisce.

Nuove sono le mie guance rosse, sotto le tue risate sincere. Nuovo è il peso di quel che è stato, più leggere anche le scarpe e più risoluta è la forza di continuare a guardare dalla stessa parte in cui guardi tu.

Nessuna scala di grigi, nessun bianco e nero, solo il rosso del calice che mi porto alle labbra.

Alla nostra, Santé!

Marine le Pen: “valuta naionle per i cittadini, euro per le multinazionali”

Annunciata la probabile squadra di governo, con Nicolas Dupont-Aignan come premier, la candidata del Fronte Nazionale alla presidenza francese, Marine le Pen, ha spiegato alcuni dei suoi punti per quanto riguarda la sua politica economica.

In un’intervista al quotidiano le Parisien ha annunciato, in caso di vittoria domenica prossima, invece dell’euro di voler proporre una valuta per la spesa corrente per i normali cittadini. La valuta europea dovrebbe valere solo per le grandi compagnie che commerciano con l’estero.

Secondo le Pen: il patriottismo economico si ottiene “attraverso un protezionismo contro la concorrenza internazionale sleale e attraverso il recupero di una valuta nazionale per la nostra economia e per aumentare la nostra competitività”.

Altri punti propri del programma di Marine le Pen sono una precedenza delle leggi francesi su quelle europee e la sovranità del territorio francese oltre all’uscita da Schengen.

Ha continuato le Pen: “La sovranità monetaria e budgetaria sono necessarie perché non c‘è stato senza valuta. La sovranità economica è necessaria per difendere l’economia nazionale”.

youtube

Although I refuse to accept that SloanxDon is endgame. Like hello Sleal

Io credo che la cosa più sleale che una persona possa fare sia sparire dalla vita di qualcun altro senza una spiegazione.