serata

“E allora dormi un po’ più serena, non hai bisogno della luce accesa, perché nessun mostro fa paura come la vita vera.”

Raige amore mio 😍

Sai che voglio fare?
Voglio passare una serata con te e non la solita uscita in pizzeria.
Voglio guardare un film sul divano, magari abbracciati sotto una coperta.
Voglio stare stretta a te e dirti che nulla è meglio di ciò.
Voglio scherzare con te, dirci le peggiori cose e poi finire con te che mi dici ‘ti amo’.
Voglio baciarti come se fosse l'ultimo bacio.
Voglio esultare 'fuori piove!’ per poi farmi zittire da un tuo bacio.
Voglio stare con te, solamente con te.
È una di quelle sere in cui ti senti persa. Una di quelle sere in cui sei triste, ma non hai la forza di piangere e allora te ne stai lì con un’espressione assorta e ti perdi nei tuoi stessi pensieri senza venirne a capo, e l’unica cosa di cui avresti bisogno è sapere che c’è qualcuno per te. Qualcuno che ti sta pensando, un messaggio che ti dica “Ehi, ci sono io per te”, un abbraccio, una “buonanotte” che ti rassicuri, un gesto carino e inaspettato. Qualsiasi cosa. E invece niente. Anzi, cerca di non pensare e vai a dormire, che domani mattina non ci sarà nessuno a chiederti se alla fine, nonostante tutto, hai sognato qualcosa di bello.
—  lezionidivoloperprincipianti
Sei mai rimasto intrappolato in una serata?
Nel senso che continui a riviverla nella tua testa, senti ancora il suono delle parole, gli sguardi che si sfuggivano e si rincorrevano, la sensazione di essere il centro del mondo, la consapevolezza che, almeno per una volta, contava solo quello che volevi tu.
Da quella serata, ne sei mai uscito?
—  rm-vincent