semiologia

Exploración del Abdomen

Las técnicas básicas de exploración por lo general se utilizan realizando el orden secuencial de inspección, palpación, percusión y auscultación, el abdomen se debe examinar con la siguiente secuencia: inspección, auscultación, percusión, palpación superficial y palpación profunda.

Siempre se ausculta primero, porque la percusión y la palpación pueden alterar los ruidos hidroaéreos intestinales.

  1. Antes de comenzar el examen, la vejiga del sujeto debe estar vacía.
  2. El examinador se debe colocar por el lado derecho.
  3. Pregúntele a la persona si hay algún área abdominal en la que sienta molestia o dolor.
  4. Siga la expresión facial del paciente y su lenguaje corporal.
  5. Examine todo el abdomen siguiendo sistemáticamente un mismo orden, para acostumbrarse a las sensaciones normales de cada zona.
Le immagini naturali della nostra comunicazione

Quando parliamo con qualcuno (anche al nostro Io), raramente ci rendiamo conto di tutti gli artifici retorici che gettiamo nel nostro discorso. In particolare, nel linguaggio quotidiano, sfruttiamo moltissimo quelli che gli studiosi di retorica e semiologia chiamano tropi.

I tropi sono i modi necessari di spiegarsi il mondo

diceva Vico. Essi esistono fin dall'inizio del linguaggio, in quel brodo primordiale delle antiche civiltà. Lo stesso folklore, collegato inevitabilmente al mito, non è altro che

la trasformazione in immagine della realtà (Jolles)

Fra tutte le figure e i tropi è la metafora a spiccare: è la “immagine” più frequente , quella che meglio esprime il “vero poetico” su scala universale, esattamente come fa il mito. Non è semplicemente un ornamento vuoto, anzi, è una formazione complessa e dinamicamente articolata che

mentre produce mutamento, evoca sempre se stessa.

E c'è di più: proprio perchè è il tropo dei tropi dell’ornatus, rispecchia addirittura il livello più profondo del linguaggio stesso. Nietzsche diceva che la retorica, intesa sia come capacità di organizzare il pensiero sia come disciplina che descrive le proprie regole interne (retorica interna e retorica esterna), non può essere paragonata al calcolo matematico-scientifico della logica, poichè

Non riproduce la realtà ma la trasforma, la interpreta. La natura stessa del nostro discorso è retorica poichè non vive di verità assoluta ma di trasformazione.

Tutto è mutevole, sfuggente, disordinato, caotico. 

L'esistenza è movimento.

Il segno sta solamente in vista della verità.

In vista come:

pensato nella sua destinazione a partire dalla verità verso cui si orienta, ma anche lontano, distante da essa, e in più come mezzo di manifestazione rispetto alla realtà.

Il concetto (metafisico) della verità è sì solidale con il concetto di segno, ma con un concetto di segno determinato come mancanza della verità piena.

Perchè ne va così del rapporto tra segno e verità?

Qui “perchè” non marca più una domanda sull'in-vista-di-che (per che?), sul movimento della significazione; nè una domanda di origine,un perchè come “a causa di che?”. Perchè è dunque il nome ancora metafisico della domanda che qui viene proposta sul sistema metafisico che lega il segno al concetto, alla verità, alla presenza, alla teologia..

                                                   (Derrida, Margini)

MANUAL PARA EL EXAMEN FISICO DEL NORMAL Y METODOS DE EXPLORACION

Esta obra constituye una gran institución, toda vez que es uno de los libros técnicos y científicos más exitosos en Latinoamérica, está adoptado por la Organización Panamericana de la Salud dentro del Programa Ampliado de Libros de Texto y Materiales de Instrucción (PALTEX) y ha tenido una demanda sostenida en muchos países.
Se encuentra renovado en aspectos de contenido y diseño. Además, con nuevas herramientas que permitirán una búsqueda ágil y efectiva: un índice de medicamentos genéricos, un índice de medicamentos comerciales y una lista de los medicamentos incluidos en el Plan Obligatorio de Salud Colombiano.

http://depositfiles.com/es/files/cglcvw11m