se fai un bel respiro

È la magia di essere ancora in piedi in una distesa di sabbie mobili. Mentre tante delle cose attorno, e dentro, affondano clamorosamente, noi siamo ancora qui, ancora a porci delle domande, ancora porci e ancora scomodi e ancora giovani in una situazione che lambisce i confini del ridicolo. Vai a farti un giro e poi dimmi se ti piace non avere neanche una possibilità, ma proprio neanche uno straccio di appoggio o stimolo, qualcosa per dar voce a una sacrosanta voglia di spaccare il mondo.
—  Carlo Pastore, Se fai un bel respiro