scrutatore

Giornata di uno scrutatore

01,01 STOP. IL VOSTRO CARICO E’ IN ARRIVO STOP. NESSUN SEGNALE DA CRAITO STOP. IL CORPO SARA’ MUTILATO.

Solita giornata “no”. Sveglia presto, rapida passata di dentifricio, sapore della notte in bocca, sorso di caffè mentre fuori uno dei più grigi Lunedì di Novembre si apre in tutto il suo pallido torpore. Questa è la situazione del primo giorno di lavoro dell’impiegato Clachoz Pranu, di certo non uno dei più invoglianti inizi. Ma eccolo, subito, perso di vista per un solo attimo e già è schizzato fuori di casa, scende gli scalini, scruta la proprio figura riflessa in una pozza d’acqua. non si fa in tempo a vedere i contorni ondulati della sua figura delinearsi che Clachoz Pranu è già ripartito. La sua vita è una continua ripartenza, come quella volta che, come a lui stesso piace raccontare, la macchina lo lasciò a piedi, rifiutandosi di accompagnarlo all’appuntamento con la sua donna amata ( una biondina niente male, tutta pepe e sorrisi, di quelle che si incontrano solo nei libri).

Keep reading