scappare da tutti

Vorrei solo qualcuno che mi dicesse che vado bene così, anche se non sono perfetta, anche se ho commesso molti errori. Vorrei qualcuno che mi dicesse che non può stare senza di me, perché sono speciale e unica. Qualcuno che mi abbracciasse senza un motivo preciso, solo perché mi vuole bene. Che mi dicesse che sono bellissima anche quando piango col mascara colato,  quando mi sveglio al mattino con i capelli arruffati.
Chiedo troppo?
—  thealternativegirlworld
E bevi, fuma, fai errori ma che cazzo ti importa. La vita è una sola, rimane una merda se non le dai una svolta
—  moriresilenziosamente
Correte alla stazione, prendete il primo treno e scappate. Passate le notti a guardare le stelle. Mettevi ad urlare alle tre di mattina in mezzo alla strada. Correte come pazzi nei campi di grano. Mandate a fanculo il mondo. Abbracciatevi. Amatevi. Aprite i cassetti e tirate fuori i vostri sogni
—  relitti

Innamorati di qualcuno che ti consideri il tramonto che non può fare a meno di fotografare, la canzone che alla mattina mette in ripetizione, le carezze che asciugano le sue lacrime, le parole giuste nel momento del bisogno, la forza che lo fa rialzare dopo la caduta, le galassie che dipinge sempre nel suo block notes, le frasi sottolineate in pagine stropicciate perché lette troppe volte, l'odore dei libri nuovi, le prime margherite che annunciano la primavera, il rumore del mare che ascolta quando ha bisogno di scappare da tutti e stare solo coi suoi pensieri, gli screen di quei messaggi che l'hanno tenuto sveglio la notte, il cuscino che ha stretto forte al petto quando si è sentito solo e nessuno lo capiva, le scritti sui muri, sulle braccia, sul diario, sul banco, e il pensiero in cui la mente si ancora quando guarda fuori dal finestrino.

Solo, innamorati di qualcuno che ti consideri come meriti di essere considerata, e ti faccia sentire come se la tua assenza facesse durare l'inverno della sua vita per sempre.

-Alessia Alpi

(Volevoimparareavolare on Tumblr)

Mi piace pensare che io e te saremo invincibili,
che se tu un giorno ti svegliassi col desiderio di partire io ti seguirei,
che se tu un giorno dovessi far fatica ad addormentarti chiamami che in qualche modo scappo da te
che se a te una mattina ti dovesse venire una matta voglia di baciarmi: raggiungimi
che se tu un giorno dovessi star male vengo ad abbracciarti
che se un giorno non hai la forza per sorridermi, ti presto il mio.
che credimi se ti dico che attraverso il tuo umore io creo il mio
che se un giorno dovessi scappare da tutti tu ti prego raggiungimi perché è solo di te che avrei bisogno
che se mi dovessi fare mille paranoie tu distruggile tutte e coccolami.
che se un giorno non dovessi avere la forza di andare avanti tu sorreggimi e aiutami,
perché ho imparato a vivere da quando ci sei.
@charmingsunset

E quando manchi per un po’, tipo mezz'ora, un'ora o forse anche di più, mi dispero e mi chiedo che stai facendo, dove sei, chissà se mi pensi, con chi sei e chissà se qualcuna ci prova con te… questa cosa mi divora, perché mi appartieni, perché sei parte di me, e sono gelosa di te, ho paura che da un momento all'altro arriverà un'altra ragazza e mi ti ruberà… non voglio nemmeno pensarci, ma non posso fare a meno. Sei bello, intelligente, gentile, anche troppo, e chiunque si innamorerebbe di te, chiunque potrebbe rubarti e portarti via da me, questo pensiero mi uccide ogni giorno, ogni momento che manchi e so che sei in giro da qualche parte. Ma ti amo e sai che non lo dico giusto per dire, ti amo come non ho mai amato in vita mia, ti amo come la notte ama il giorno, come il mare ama il sole, così tanto che ogni sera se lo porta via e lo nasconde durante la notte mentre la luna veglia su di loro. Così tanto che non so spiegarti, così tanto che vorrei prenderti e scappare, scappare da questo mondo acido e marcio, scappare da tutto il male che c'è in giro, scappare da tutti quelli che vogliono separarci, scappare in un posto solo nostro, da qualche parte al mare, ascoltare gli uccellini ogni mattina, guardare il mare all'alba e respirare un po’ di aria più pulita, guardare i tramonti di ottobre, quelli viola, arancioni, rosa, fucsia, quelli che sogno vivere con te per un'eternità.
—  unavecchiostampo
Per tutte le volte che indossi un sorriso che vero sorriso non è.
Per tutte le volte che ti addormenti sentendo la mancanza di qualcuno.
Per tutte le volte che perdoni e sai che non dovresti.
Per tutte le volte che chiedi scusa e non è neanche colpa tua.
Per tutte le volte che hai bagnato il cuscino di lacrime.
Per tutte le volte che con un nodo in gola vai avanti a testa alta.
Per tutte le volte che hai fatto finta di niente ma dentro morivi.
Per tutte le volte che ti guardi allo specchio e vedi una persona stupenda ma non te ne accorgi.
Per tutte le volte che alla domanda “che hai?” hai risposto il solito “niente” quando in realtà stavi per scoppiare.
Per tutte le volte che ti senti fragile e ti dici che non riesci ad andare avanti ma poi ti trovi sempre un nuovo giorno davanti.
Per tutte le volte che rimani te stessa quando tutti ti criticano.
Per tutte le volte che ti senti una nullità ma subito dopo trovi un fottuto motivo per cambiare idea.
Per tutte le volte che hai detto “adesso basta” e basta non era mai,
Per tutte le volte che rimani quando tutti se ne vanno.
Per tutte le volte, quelle volte in cui avresti voluto andartene, scappare lontano da tutto e tutti e cancellare il passato.
Apri gli occhi, non lo vedi quanto sei forte?
Non vedi quanta meraviglia sei?
Sono la ragazza che è stanca; stanca di tutto, della scuola, delle persone, di vivere.
Sono la ragazza che si è rotta il cazzo dell’egoismo della gente.
Sono la ragazza che sorride sempre e dentro esplode e cade a pezzi.
Sono la ragazza che ti donerebbe il cuore se solo tu ti prendessi almeno un po cura di lei.
Sono la ragazza che scrive messaggi chilometrici su quanto vuole bene una persona ma nessuno le ha mai scritto un messaggio chilometrico.
Sono la ragazza che è quasi sempre gentile e tutti la usano.
Sono la ragazza che è sempre indecisa su qualcosa e odia se stessa.
Sono la ragazza che ama leggere i libri ma non ha mai tempo.
Sono la ragazza che piange senza farsi notare da nessuno.
Sono la ragazza che aiuta sempre tutti ma nessuno aiuta lei.
Sono la ragazza dagli abbracci improvvisi ma mai nessuno gle ne ha dato uno.
Sono la ragazza che finge di essere dura e forse mentre dentro vorrebbe solo urlare quanto cazzo sta male.
Sono la ragazza dai quaderni dalla pagine strappate.
Sono la ragazza che crede ad ogni insulto, ma a quei pochi complimenti non ci crede mai.
Sono la ragazza che aspetta ma ad un certo anche lei si rompe le palle di aspettare.
Sono la ragazza che rimane nonostante tutto.
Sono la ragazza che perdona sempre.
Sono la ragazza che vorrebbe davvero qualcuno al suo fianco che le dicesse sempre, in ogni monento della giornata, “andrà tutto bene, ce la faremo, insieme.”
Sono la ragazza che si affezziona davvero troppo facilmente.
Sono la ragazza che ogni volta cue mangia si sente in colpa.
Sono la ragazza che vorrebbe sentirsi amata.
Sono la ragazza che viene dimenticata.
Sono la ragazza che nessuno vorrebbe al suo fianco.
Sono la ragazza che ama incondizionatamente senza chiedere nente in cambio, perchè le sta bene così: lei soffre e gli altri no.
Sono la ragazza che quando guarda qualcuno davvero felice pensa “perchè io no?”.
Sono la ragazza che ride raramente fino alle lacrime.
Sono la ragazza che sta iniziando ad odiare tutti.
Sono la ragazza che vorrebbe tanto scappare da tutto e da tutti.
Sono la ragazza che ha ricordi e pensieri orribili nella sua testa per la maggior parte del tempo.
Sono la ragazza che pensa che disturba una persona solo chiedendole come sta.
Sono la ragazza che si è semplicemente rotta il cazzo.
—  Me, io, me stessa. (unmaredighiaccio)