sbatterfly

Io vi auguro con tutto il cuore che vi si fermi la caldaia nei giorni della Merla. […] Che, uscendo in strada, vi caschi il pianoforte di George Clooney in testa e che Malkovich, invece di proporvi un cambio, dica che va bene così. Che vi scappi la pipì quando non ci sono gabinetti vicini e che vi passi quando è ora di fare il prelievo delle urine. Che ogni ciliegia che mangiate abbia dentro un verme, che vi torni l'acne e vi vengano dei brufoli grossi come le colline del Chianti, e che quando pagate le tasse col bonifico vi sbagliate di uno zero in più. E poi vi auguro altresì di mettere un tacco a spillo nello scambio del tram e l'altro su una cacca di cane, così che si crei una divergenza parallela mentre una gamba resta inchiodata l'altra vada pattinando fino a una vostra totale apertura a compasso. Naturalmente… senza rancore. Solo con tanto, tanto astio.
—  - Luciana Littizzetto