sara ho

— Una volta le ho chiesto perché guarda le persone in quel modo.
— E cos'ha detto?
— “Perché se non anniento con lo sguardo prima che possano fare o dire qualcosa, rimarrò annientata”.
—  Sara Dardikh

anonymous asked:

Conosci sara cassandra (cassandrablogger) ? Cosa pensi di lei?

Potrei mai io dire di conoscere Sara?
Posso pensare di avvicinarmi a qualcuno, mentalmente, emotivamente, nell'attimo in cui questo mi parla.
Posso inquadrarlo secondo un mio filo di pensiero, posso dir anche di essere bravo nel farlo e di saper aiutare e consigliare in quel relativo momento la persona in questione.
Ma potrò mai dire di conoscerla?
Farmi un’ idea io, non equivale molto spesso a conoscere per intero qualcuno.
Anche perché analizziamo la parola conoscere: come già nel latino cognosco (‘comincio ad accorgermi’), c'è un richiamo dell’aspetto dinamico, costruttivo: la conoscenza, infatti, non esiste a priori, può essere solo colta nel suo farsi.
Con Sara seppure le ho parlato un po’ di volte e la ritengo una persona meravigliosa, con una delle menti più brillanti con cui io ho avuto a che fare, non mi sento di dire di conoscerla.
L'ho compresa molto spesso, l'ho consigliata, ciò che dicevo veniva anche confermato da lei, ma posso dire solo di averla inquadrata in quelle relative situazioni!
Non ho avuto altre occasioni per farlo.

Con ciò dico solo che non ho richiamato l'etimologia della parola “conoscere” a caso, ma per un motivo preciso: come la conoscenza di chiunque e’ un processo dinamico, fatto per gradi, Sara e’ dinamismo.
Non penso si potrà mai comprendere a pieno una persona chiunque, figuriamoci Sara.
Lei dal poco che ho visto non è qualcosa di statico, consolidato.
Il solo fatto che ha la capacità di pensare a trecentosessanta gradi le permette di essere qualsiasi cosa essa voglia.
Ed io persone quasi “inafferrabili” per così dire, come Sara, in grado di mutare con il tempo il proprio pensiero e di migliorarsi, brillanti, curiose, vivaci, non volgari, che decidono loro quando e con chi aprirsi per farsi capire e aiutare, con una passione per qualche campo scientifico o letterario, le apprezzo tanto.

Apprezzo infinitamente Sara, sia come persona, che come amica, che come scrittrice.
E’ una bellissima ragazza oltre che uno dei pochi blog che stimo profondamente e seguo.

@cassandrablogger

Amore non e’ Amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro s'allontana.Oh no! Amore e’ un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;e’ la stella-guida di ogni sperduta barca,il cui valore e’ sconosciuto, benche’ nota la distanza. Amore non e’ soggetto al Tempo, pur se rosee labbra e gote dovran cadere sotto la sua curva lama; Amore non muta in poche ore o settimane,ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio: se questo e’ errore e mi sara’ provato,Io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato.

Ciao Sara 12 enne.
Ne è passato di tempo eh.
Sai Sara, oggi ho 17 anni e l'unica cosa che ti vorrei dire é Sii forte.
Si Sara sii forte.
In questi anni ti giudicheranno, ti daranno nomignoli offensivi, ti diranno cose, che forse neanche pensano veramente.
Sara sii forte , perché verrai insultata per strada, ti sentirai da meno, verrai illusa, sfruttata e poi buttata in un angolo come se non fosse successo nulla.
Come se tu fossi niente.
Cara Sara un giorno entrerai da quella porta e ti accorgerai di non avere più una famiglia, io non ti dico bugie, crescerai più in fretta Sara.
In un nano secondo ti ritroverai ad essere a casa ma non sentirti a casa, ti ritroverai nel mezzo Sara, imparerai ad avere paura, crescerai in fretta Sara, ma tu sii forte.
Imparerai a vedere tua madre vomitare quella cena, imparerai a piangere, si Sara a piangere nella notte per non farti vedere.
Imparerai ad odiare quelle feste che prima amavi, a non chiamare nessuno per la festa del papà.
Imparerai a mettere da parte per un po i tuoi sogni, ecco Sara sogna.
Sogna Sara perché nessuno potrà toglierti i tuoi sogni.
Si forte Sara, tanto forte .
Sara crescerai più in fretta, devo essere sincera, forse troppo in fretta.
Cara Sara 12 enne, in questi anni odierai il tuo corpo, lo sfrutterai, verrai mancata di rispetto, insultata, ti sentirai dire cose che ti faranno male, ma tu si forte Sara, lasciali parlare.
Sara 12 enne , io non ti dico bugie, smetterai di mangiare, ti sentirai sempre diversa, sempre non abbastanza per la società.
Verrai disprezzata, odiata, ti feriranno, rideranno, e deluderanno.
Ma tu Sara lasciali perdere, non fa niente , perché per te quello che è importante oggi, domani non lo sarà più, ridi Sara, ridi, sogna, sogna tanto, canta, incazzati, urla RIDI.
Ridi perché più andrai avanti e più ci saranno cose peggiori.
Imparerai a tue spese in questi anni che ci sono più maschere che volti.
Ma ridi Sara, ridi, sogna.
Di la tua opinione sempre, caccia le palle, perché la gente è cattiva.
La gente ti farà del male.
Incazzati Sara, urla, difendi i tuoi principi, i tuoi valori, ridi.
Cara Sara 12 enne , ti vorrei dire che ogni volta che ti sentirai triste, che ti verrà da piangere, quelle volte che sentirai quel senso di nausea dove non saprai dove sbattere la testa, fermati, respira guarda e passa.
Perché se vorrai una mano, una vera la troverai alla fine del tuo braccio.
Quelle che per te sembreranno amiche in realtà non lo sono.
Il per sempre è una grandissima cazzata, UNA GRANDISSIMA CAZZATA.
Niente è per sempre Sara, neanche il dolore, lo sconfiggerai, si evolverà , lo espanderai.
E a volte sopravviverai e non vivrai .
Niente è per sempre Sara, tanto meno le amiche.
Ci saranno amiche che resteranno per una stagione o poco più, ci saranno amiche che ti useranno , che ti parleranno male, altre che ti deluderanno, alcune saranno al tuo fianco solo per i tuoi insuccessi e ti accorgerai in breve tempo che chi ti accarezza e consola oggi, è quello che ti pianterà più coltelli in seguito.
Ci saranno amiche con cui riderai, mangerai, passerai nottate e per un attimo toccherai la felicità.
Ci saranno amiche che ti faranno sentire te stessa, con cui condividerai le prime esperienze, i pensieri più sconci, ti confiderai e ti daranno consigli.
Ci saranno amiche con cui ti fermerai a “ci sentiamo domani” e sappi che quel “domani” non ci sarà mai.
Ci saranno inviti che rimanderai , che rifiuterai e te ne pentirai.
Si Sara andando avanti te ne pentirai , partecipa a tutte le feste che ti inviteranno, a tutti gli inviti che ti faranno a tutte le cene, i pranzi, le uscite la domenica pomeriggio.
Vacci Sara, vacci.
Non rifiutare nulla.
Perché ci saranno tanti giorni dove preferirai rimanere a letto sotto le coperte con la luce spenta.
E non vorrai sentire nessuno.
Diventerai a poco a poco egoista e menefreghista ma va bene così credimi, perche questa è la condanna a chi è stato troppo buono.
Sara, ci saranno amiche che ti sembreranno amiche ma non lo sono. Ci starai male Sara, male, ma nulla è per sempre, l'unica persona che rimarrà nonostante le botte prese e date, nonostante le cadute, i tagli, i lividi, le cose belle e brutte sei tu. Tu, nonostante le incomprensioni i litigi, le volte che ti sentirai da meno, sotto zero il nulla sei tu.
Sara, io non ti dico bugie, devo ammetterlo, ci saranno parenti che ti guarderanno sempre male, sempre qualunque azione tu faccia.
Ci saranno parenti che vedrai tutti i giorni e poi spariranno , altri che preferiranno sempre tua sorella a te.
Cara Sara 12 enne i ragazzi saranno sempre il tuo punto debole.
Vorrai trovare l'amore, quello vero, farai cose che non vorrai fare.
Sono sincera Sara, io non ti dico bugie , ci starai male, tanto male, alcune volte toccherai il fondo, salterai trampolini troppo alti per te , ti sentirai mancare il respiro, e capirai troppo tardi che hai 12-13-14 anni e l'unica cosa che devi fare è divertirti.
Arriverà Sara, arriverà, non ti disperare, non ne vale la pena.
Credimi Sara, fidati di me.
Ci saranno ragazzi che ti illuderanno, altri che ti strapperanno un bacio o poco più , ma non fa niente Sara, non importa.
Ci saranno ragazzi a cui darai troppo amore, così tanto che non lo avrai più per te stessa, dormirai poco, mangerai tante volte in camera e le cuffiette saranno il tuo punto di riferimento .
Ci saranno ragazzi che ti diranno frasi dolci e tu ci crederai, ma non fa niente, va bene così credimi perché è così che si diventa grandi.
Ci saranno ragazzi che ti guarderanno sempre con occhi maliziosi, alcuni ti sfrutteranno, ti diranno frasi come “sei uno scherzo della natura” quando l'unico scherzo della natura è il loro cervello.
Ci saranno ragazzi che ti diranno di volerti bene e il giorno dopo non si faranno più sentire.
Sara non essere crudele con te stessa ti odierai, ti tradirai, metterai troppe volte la tua felicità dietro.
Ti incazzerai con te stessa, avrai rimpianti enormi e dei rimorsi con cui andrai a letto la sera e ti sveglierai con la stessa sensazione .
Ti accorgerai che per amore puoi rinunciare a tante cose, a volte ti sminuirai, ti metterai da parte e troppe volte pronuncerai la frase “forse hanno ragione loro”.
Troppe saranno le volte che ti verranno i brividi .
Ti inventerai un tuo mondo arrederai quel tunnel, romperai quei muri e ne alzerai tanti altri.
Ci saranno “grazie” che diventeranno “scusa” e “resto” che diventeranno “lasciami andare”.
Tutti se ne andranno da te.
Ma va bene Sara.
Credimi, fidati di me.
Continuerai la tua vita, e avvolte ti sembrerà la fine, ma credimi non è mai la fine.
Cara Sara 12 enne, io sono sincera, non ti dico bugie, conoscerai troppo in fretta cosa significa la parola “distanza” e con essa se ne andrà a poco a poco la parte innocente di te.
Ti isolerai dal mondo.
Preferirai restare in camera.
Condividerai tutto con quella persona che a te può sembrarti “l'amica di una vita”. Cara Sara ci saranno giorni che vorrai scappare e distruggere i km, andare via da qui.
E alcune volte scapperai veramente.
Crederai a cose non plausibili, ma sono sincera, non ti dico bugie, riderai, riderai fino alle lacrime e renderai il dolore inesistente.
Parteciperai a cene a pranzi, ballerai e canterai, ti sentirai bene, felice e anche incompleta.
Vivrai, non sempre ma lo farai.
Sentirai troppo spesso che questo non è il posto adatto a te sorriderai, amerai e sognerai.
Rientrerai tardi a casa, litigherai con tua madre e a volte ti servirà dire una bugia.
Spendersi soldi inutilmente, vedrai film noiosi, farai cazzate e ti sentirai come se potessi reggere il mondo con le tue mani.
Conoscerai le sigarette e l'alcool passerai da stupida,ingenua ma quando avrai i tuoi 17 anni, riguarderai il passato e dirai “nonostante tutto ne è valsa la pena”.
Si Sara ne varrà la pena di tutti quei messaggi inviati velocemente, di tutte le ore al telefono, delle sorprese, delle litigate, del sentirsi diversa e dei compleanni che non festeggerai.
Per un periodo troppo lungo conoscerai la solitudine, il rancore, il rimorso e sbaglierai, oh sbaglierai tanto.
E tutti se ne andranno.
E ti sentirai incompresa.
Cara Sara va bene così, credimi sono cose che ti faranno crescere.
Svegliati sempre con la certezza che qualcosa di bello possa accadere oggi, sempre, ogni mattina, vivi con la certezza.
Le miglior cose saranno quelle casuali, affronterai ostacoli che possono sembrarti impossibili, ma c'è la farai sempre.
Sara, cara Sara troppo astio lo so, credimi, lo sento anche io.
Inutilmente mi dispiace, ma tu sii forte.

- Dalla Sara 17 enne
- Dalla te del futuro

—  Laragazzachenonsiama

knowing you by heart [my favorite fictional fathers & daughters]
↪ Ralph and Sara Crewe, A Little Princess

[Captain Crewe] got out of his bed in the middle of that night and went and stood looking down at Sara, who lay asleep with Emily in her arms. … He drew a big sigh and pulled his mustache with a boyish expression.

“Heigh-ho, little Sara!” he said to himself “I don’t believe you know how much your daddy will miss you.”

The next day he took her to Miss Minchin’s and left her there. He was to sail away the next morning. … He would write to Sara twice a week, and she was to be given every pleasure she asked for.

Then he went with Sara into her little sitting room and they bade each other good-by. Sara sat on his knee and held the lapels of his coat in her small hands, and looked long and hard at his face.

“Are you learning me by heart, little Sara?” he said, stroking her hair.

“No,” she answered. “I know you by heart. You are inside my heart.” And they put their arms round each other and kissed as if they would never let each other go.

Mi chiamo Sara, ho nove anni e il mio segreto è che ogni sera, quando sono nel mio letto, faccio finta di essere in un letto di ospedale. Immagino che tutti vengono a trovarmi, si preoccupano per me, mi coccolano, mi riempiono di regali e cioccolatini.
Nella realtà non mi considera nessuno. Sono sempre a casa con la nonna. Mamma è sempre al bar con le amiche e papà a lavoro. Non ho nemmeno un fratellino.
—  Parole di una bambina del mio gruppo di oratorio a cui chiesi quale fosse il loro più grande segreto.

Ciao mamma, sai ieri ho cominciato la scuola, c’erano tante ragazze nella mia classe e tutte avevano lo zainetto firmato che a me piaceva tanto e che tu non hai potuto comprarmi…Fa niente sono contenta così…

Ciao mamma, ieri sara mi ha presentato a quelle ragazze perché ero troppo timida per farlo da sola. Loro mi hanno sorriso e poi si sono dette delle parole nell’orecchio, non so cosa abbiano detto però… Fa niente forse parlavano di fatti loro…

Ciao mamma, oggi la maestra ha cambiato di posto sara, ci sono rimasta un pò male perché sai siamo sempre state compagne di banco. Ora lei è seduta affianco a quella ragazzina con i capelli rossi che aveva lo zainetto firmato…Fa niente comunque staremo insieme al cambio dell’ora…

Ciao mamma, oggi mi sentivo tanto triste perché tutte andavano alla festa della ragazzina con i capelli rossi tranne me, lei non mi aveva invitata…Fa niente forse ha dimenticato a casa il mio invito…

Ciao mamma, ieri sera ho chiamato sara per uscire ma lei ha detto che era impegnata così ho chiesto a marcella di uscire. Mentre tornavo a casa ho visto sara con la ragazzina dai capelli rossi…Fa niente forse si sono incontrate per strada e hanno deciso di tornare a casa insieme come facevamo sempre io e lei…

Ciao mamma, oggi alla ricreazione mi sono avvicinata a sara per chiedergli se questo weekend voleva passarlo a casa mia, ma lei ha detto che aveva di meglio da fare…Fa niente ormai sono abituata a stare da sola…

Ciao mamma, sara e quella ragazzina dai capelli rossi oggi mi guardavano arrivare e ridevano. Io gli ho chiesto il motivo delle loro risa e mi hanno detto che il mio zainetto era vecchio mentre i loro erano nuovissimi…Fa niente sono abituata a difendermi…

Ciao mamma, oggi sara ha detto che non può più uscire con me perché la ragazzina dai capelli rossi non vuole, dice che le rovino la reputazione…stanotte ho pianto a dirotto, l’unica mia consolazione si trovava in un piccolo pezzo di ferro trovato in cucina. Vedere il sangue gocciolare sul marmo bianco del lavandino mi calmava…Fa niente starò bene…

Ciao mamma, tutte le ragazze della mia classe mi hanno allontanata, mi prendono in giro e dicono che sono grassa e ho i capelli troppo ricci e gonfi. Ogni qual volta nè hanno l’occasione mi insultano e cercano di farmi abbattere…Fa niente mamma, ho smesso di tagliarmi da due anni ormai. Le cicatrici ci sono ma sono come un segno di guerra…La mia guerra…

— 

reallydolls

anonymous asked:

So...what about Kara/Sara aka SuperCanary?

HO BOI, OH MY, GOODNESS, WOWZERS. OH. OOOOHHHHHH.


Sara has died already. She’s going to go after literally everything (and everyone) she wants. 

Sara Lance flirts with Supergirl the second they’re not in danger. THE SECOND, okay? Supergirl isn’t from her dimension, but Sara’s traipsed through time and death, one lousy dimension isn’t nearly enough to stop her.

Besides, Supergirl has a dimensional transporter now. 

And Supergirl is so cute when Sara teases her. Sara’s got a weak spot for the cute ones. And the badass ones. And the strong ones. And the soft ones. Okay, so Sara just really likes women okay?

But Supergirl, damn. 

Sara has never been happier to have her ass handed to her than when that alien in red and blue did so.

Sara dreams about it. 

It’s bad okay?

So, yeah, Sara doesn’t let the dimensions between them get in the way. 


She pops up all the time in Kara’s apartment. And Kara sees her and kind of freaks because no one is supposed to know that she’s Supergirl. 

And Sara Womanizer Lance lays into Kara like a fucking rhino (I should say Canary, but none of this is subtle). 

And Kara just really likes the attention and missed Sara and Sara’s strong and beautiful and Kara really admires her and gosh, Sara’s good at kissing


All in all, I think Sara is super aggressive but also super gentle? Like she drags Kara to bed but like, in a I-want-to-fuck-you-silly-but-also-make-you-breakfast-for-the-rest-of-your-life sort of way?

Y’know?

And like Sara’s romped around before, never with an alien, and she’s never gone down on a girl who shoots lasers from her eyes when she comes, but Sara’s down for a challenge. And man, when Kara gets going, Sara can really only just hold on and enjoy the ride.

Because there’s no one like Sara Lance to push Kara’s libido into overdrive. 


Also, they both really care for each other. Like Kara’s always there in battle, and she doesn’t need protection (especially against this human) but Sara still leaps in front of danger for Kara (and maybe that’s because she can’t stand the thought of this douche-bag touching Kara, but like, she looks badass doing it so???). 


But Sara just flirting with Kara non-stop. Like, all the bi jokes, all the, ‘hey girl, you lookin’ fly’ (while Kara’s flying because Sara’s HILARIOUS OKAY??). 

Omg, okay, I just really like Kara’s blush and Sara’s confidence, I think they make a great team 10/10 would sail that ship, damn. 


Send me a ship and I’ll tell you a headcanon I have about them. 

Caro diario, Sono ilaria ed ho undici anni. Ho dei capelli lisci e biondi e dei gtandi occhi blu. Sara diceva che possono confondersi con l’oceano… Ah! Sara era mia sorella. Era una bellissima ragazza. Aveva 16 anni. Era dolce con tutti. Anche con le persone cattive. Un giorno notai dei grandi tagli sulle braccia di sara. Ma noi non avevamo gatti. Né cani. Mi disse di non dire niente a mamma. E così feci. Io so mantenere le promesse. Sara andava male a scuola. Sara si sentiva incompresa. Sara veniva picchiata. Sara non aveva amichette. Sara non accettava niente. Sara diventò scorbutica. Sara diventò sempre più magra. Sara non mangiava più. Sara non dormiva più, sentivo i singhiozzi tutta la notte e vedevoe grosse occhiaie che aveva sotto gli occhi. Sara si uccise un anno dopo. Una settimana dopo il mio decimo compleanno. Mi manca. Caro diario, È da tanto che non scrivo… Volevo dirti cos’è successo fino adesso… Sai ora ho 15 anni. Oggi è il compleanno di sara… Oggi è il 29 maggio. Oggi avrebbe compiuto 20 anni. E nessuno le ha fatto gli auguri. Dopo la morte di sara mamma non mi parla più. Dopo la morte di sara papà beve sempre. Dopo la morte di sara molte persone fanno ricadere la colpa su di me. Dopo la morte di sara ho capito molte cose. Ora non ho più amici…come sara. Ora non mangio più…come sara. Ora mi autolesiono…come sara. Ora sono scorbutica…come sara. Ora nessuno mi capisce…come sara. E sono stufa. I miei genitori mi odiano. Me lo ripetono ogni giorno. Ed io sono stufa. Basta. Oggi me ne vado. Oggi vado da sara. Voglio riabbracciare mia sorella. Oggi vado a farle gli auguri. Se li merita.
Caro diario, Sono Ilaria ed ho undici anni.
Ho dei capelli lisci e biondi e dei grandi occhi blu.
Sara diceva che possono confondersi con l’oceano…
Ah! Sara era mia sorella.
Era una bellissima ragazza. Aveva 16 anni.
Era dolce con tutti. Anche con le persone cattive.
Un giorno notai dei grandi tagli sulle braccia di Sara.
Ma noi non avevamo gatti. Né cani. Mi disse di non dire niente a mamma.
E così feci. Io so mantenere le promesse.
Sara andava male a scuola. Sara si sentiva incompresa.
Sara veniva picchiata. Sara non aveva amichette.
Sara non accettava niente. Sara diventò scorbutica.
Sara diventò sempre più magra. Sara non mangiava più.
Sara non dormiva più, sentivo i singhiozzi tutta la notte e vedevo grosse occhiaie che aveva sotto gli occhi.
Sara si uccise un anno dopo.
Una settimana dopo il mio decimo compleanno. Mi manca.
Caro diario, È da tanto che non scrivo…
Volevo dirti cosa è successo fino adesso…
Sai ora ho 15 anni. Oggi è il compleanno di Sara…
Oggi è il 29 maggio. Oggi avrebbe compiuto 20 anni.
E nessuno le ha fatto gli auguri.
Dopo la morte di Sara mamma non mi parla più.
Dopo la morte di Sara papà beve sempre.
Dopo la morte di Sara molte persone fanno ricadere la colpa su di me.
Dopo la morte di Sara ho capito molte cose.
Ora non ho più amici…come Sara.
Ora non mangio più…come Sara.
Ora sono autolesionista…come Sara.
Ora sono scorbutica…come Sara.
Ora nessuno mi capisce…come Sara.
E sono stufa.
I miei genitori mi odiano.
Me lo ripetono ogni giorno.
Ed io sono stufa. Basta.
Oggi me ne vado. Oggi vado da Sara.
Voglio riabbracciare mia sorella. Oggi vado a farle gli auguri.
Se li merita.

anonymous asked:

Sara, ho un problema con le parole. Ho delle idee ben definite ma non riesco a farle uscire fuori senza che vangano fraintese o non capite. Tu che ti esprimi bene e centri sempre il tema mi sapresti dare dei consigli utili e pratici? Grazie in anticipo

È esattamente l'argomento che trovo più interessante nell'ultimo periodo: il fraintendimento come condizione imprescindibile, che deriva dalla necessaria differenza dei nostri domini cognitivi. Mi sembra piuttosto evidente che il tuo dominio cognitivo sia molto diverso da quello di chi ti sta intorno. E in verità non c'è una soluzione: quel che hai acquisito nel tempo non puoi rinnegarlo o trasformarlo in qualcosa d'altro. Dovresti continuare il tuo percorso omologando le tue conoscenze, a partire da quelle linguistiche, alle conoscenze dei più. Ma ne vale davvero la pena?

come along with me ↠ { L I S T E N } songs that remind me of happy summer days

01. be my forever (feat. ed sheeran) - christina perri // 02. afterlife - ingrid michaelson // 03. back to you - twin forks // 04. shut up and dance - walk the moon // 05. new romantics - taylor swift // 06. gentle on my mind - the band perry // 07. little black dress - sara bareilles // 08. dreaming - smallpools // 09. something that i want - grace potter // 10. girls chase boys - ingrid michaelson // 11. geronimo - sheppard // 12. i choose you - sara bareilles // 13. ho hey - the lumineers // 14. mountain sound - of monsters and men

Proprio 2 mesi fa ero seduta li,sopra quel muretto dove mi aveva dato l'ultimo saluto! Mi si avvicinò una signora si mise vicino a me e mi disse “E il tuo ragazzo?”
Io abbassai lo sguardo “Io..io non ho un ragazzo” mi prese la mano mi alzo le maniche della maglietta mi sfiorò il braccio e mi disse “Eppure hai gli occhi così spenti e sei un angelo,l'angelo più bello che abbia mai visto” mi coprì subito le braccia “oh no io,non sono un angelo”
“E allora quei tagli?”
Rimanemmo circa 20 minuti in silenzio poi si alzó
“Non so come ti chiami,e forse non lo saprò mai,ma questo non importa! Voglio solo che tu mi faccia un favore,non mi conosci e io non conosco te e probabilmente non ascolterai mai una vecchia signora che passa per caso di qui ma devi credermi la vita,è troppo breve,troppo per combattere una guerra contro se stessi,alzati guardati intorno Sorridi che sei un angelo bellissimo , ci saranno le giornate storte ma quando ti addormenti la sera ricorda sempre che hai fatto del bene,anche piccolo ma del bene..E quando troverai un ragazzo,un ragazzo che ti AMA veramente per quello che sei ti dimenticherai dei tutti i giorni brutti che hai passato! Ti pentirai..Adesso vado hai solo 15 anni ma io tante cose l'ho capite a 70 anni..Ciao Sara! ”
Non ho mai capito come sapeva il mio nome o la mia età,non ho mai capito chi me l'avesse mandata,ma chiunque sia lo ringrazierò da quel giorno mi alzo con un motivo in più per sorridere..E così tutti i giorni mi recavo in quel posto sperando di rivederla,poco dopo scoprì che era morta e mi aveva lasciato una lettera,non ho mai avuto il coraggio di aprirla,e forse non ci riuscirò mai! Ma comunque sia vi voglio dire una cosa,CREDETE,CREDETE IN VOI NELLA VITA PERCHÉ QUANDO LO FARETE DIVENTERETE DELLE PERSONE MIGLIORI!
—  laragazzachenonsiama

anonymous asked:

Sara ho bisogno del tuo aiuto urgentemente. Per domani la prof. di pedagogia ci ha lasciato da copiare sedici pagine dal pc per dispetto, obbligatoriamente a mano, sennò mette due a tutte. Vorrei dirle qualcosa per incenerirla. Ho bisogno di te, lol

Cara professoressa, in primis la informo che ho i tendini molto sensibili, ragion per cui, se avessi svolto il compito da lei richiesto, già alla 12esima pagina avrei dovuto amputarmi la mano destra. Tra l'altro, si dà il caso che io venga a scuola perché intendo far lavorare la mente, se volevo far lavorare le mani m'iscrivevo al corso di ceramica con mia nonna.
- -

(Poi ovviamente cambia scuola)